World Pasta Day 2017, arriva la pasta terapeutica per curare infezioni intestinali

0
WorldPastaDay-Spaghetti-pasta-terapeutica-intestino-Coldiretti

Oggi 25 ottobre 2017 è il World Pasta Day, una giornata dedicata alla pasta, il primo piatto più amato dagli italiani: per l’occasione, Twitter celebra la giornata della pasta con una spaghettata virtuale, mentre Crea presenta la pasta terapeutica che cura l’intestino. Coldiretti segnala maggiore produzione di pasta in casa

World Pasta Day 2017, evento su Twitter: spaghettata con chef e food blogger

Oggi, 25 ottobre 2017, si celebra il World Pasta Day. Gli italiani hanno un legame forte con questo primo piatto, visto che ogni giorno lo mangiano a pranzo, ma anche perché dietro c’è una grande tradizione e cultura. Ogni Regione ha la sua pasta tipica. Forse non c’è da stupirsi che a San Paolo, in Brasile, si celebri la 19esima edizione della Giornata Mondiale della Pasta, visto che molti italiani sono emigrati in  quel luogo. In Italia i festeggiamenti sono rimandati al 28 ottobre 2017: i pastifici soci dell’Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane apriranno i battenti con l’iniziativa Pastifici Aperti allo scopo di diffondere l’arte della pasta per una settimana. Inutile dire che su Twitter si festeggia con #WorldPastaDay e #Spaghetti, segno della spaghettata virtuale con chef e food blogger.

World Pasta Day, arriva la pasta terapeutica con fermenti lattici vivi

Le nonne dicevano che un piatto di spaghetti fumante cura tutti i mali. Ebbene, in occasione del World Day Pasta, arriva anche la pasta terapeutica, un tipo di pasta probiotica che fa bene al metabolismo e all’intestino. E’ un primo piatto gustoso, ma anche antinfiammatorio creato dal Crea in collaborazione con l’Università di Foggia, Parma e Verona e alcuni produttori. Si parte dal processo di macinazione del grano duro con più proteine e acido fenolico, con aggiunta all’impasto di una specie di fermenti lattici vivi utilissimi per l’equilibrio della microflora batterica. Consumando questo alimento, si mantengono peso forma e salute, nonché si mantiene l’equilibrio dell’intestino e del sangue.

World Pasta Day, il sondaggio Coldiretti

Del resto, la pasta per gli italiani è qualcosa di sacro. La produzione di questo alimento è cresciuta del 57% in dieci anni e il Belpaese è il maggior produttore mondiale. La Coldiretti ha lanciato un sondaggio e i risultati dimostrano che un italiano su 5 produce la pasta in casa e la preferisce a quella secca delle confezioni comprate nei supermercati. Un ritorno alla tradizione e all’alimentazione sana, dovuto anche alla nascita di macchine per la pasta dal design casalingo e molto pratiche rispetto a quelle professionali, dall’esigenza di usare farine particolari, come kamut o riso e dell’aumento di casi di intolleranza e allergia al glutine.