Zucchero nello shampoo: il rimedio naturale per capelli forti e sani. Funziona?

Zucchero nello shampoo: il rimedio naturale per capelli forti e sani. Funziona?

Sono molti i rimedi naturali per i capelli, da tempo immemore si parla dei benefici dei risciacqui con l’aceto e degli impacchi a base di olio d’oliva e semi di lino. Negli ultimi giorni si parla degli straordinari effetti dello zucchero. Aggiungerne 1 cucchiaino allo shampoo garantisce risultati straordinari. Tutti si chiedono cosa c’è di vero? Abbiamo voluto provare a mettere lo zucchero nello shampoo per testare gli effetti, news di questo tipo sono all’ordine del giorno e in pochissimo tempo diventano virali.

Seguendo il consiglio della dermatologa Francesca Fusco di mettere lo zucchero nello shampoo gli effetti sono stati immediati (e reali!). Lo zucchero ha un effetto esfoliante sulla cute, in questo modo viene eliminata la pelle morta e lo shampoo e le maschere esercitano meglio la loro azione. Un cuoio capelluto sano previene la caduta dei capelli, un problema che si acutizza soprattutto durante il cambio di stagione. Lo zucchero viene utilizzato spesso come scrub naturale anche per la pelle, nel caso dei capelli però è fondamentale scegliere prodotti privi di siliconi e con un buon INCI.

Come usare lo zucchero nello shampoo? Rimedi naturali per la cura dei capelli

Per sfruttare al meglio l’azione purificante dello zucchero, dovete acquistare uno shampoo idratante. Un trucco semplicissimo molto utile anche in caso di forfora, irritazioni e pruriti. Lo zucchero non deve essere aggiunto alla confezione, ma alla dose da utilizzare durante il lavaggio. Grazie all’acqua calda lo zucchero si scioglie senza lasciare traccia e non dovete nemmeno preoccuparvi del cattivo odore. Il rimedio naturale per la cura dei capelli non deve essere utilizzato ad ogni shampoo, meglio eseguire il trattamento ogni 4-5 lavaggi. Altrimenti il cuoio capelluto potrebbe irritarsi. Non ci sono controindicazioni sull’utilizzo dello zucchero nello shampoo, ma in caso di eventuali sintomi non esitate a contattare il vostro medico (o a fare un nuovo lavaggio).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*