Come arredare l’ingresso di casa in stile industrial

0
stile industrial

L’ingresso di casa, anche se di fatto rappresenta spesso il biglietto da visita dell’abitazione, viene spesso trascurato per quanto riguarda l’arredamento. Sono diversi gli stili che possono essere chiamati in causa quando si decide di dargli un volto speciale.

Tra questi, è possibile citare lo stile industrial. Di origine anglosassone e universalmente associato alle immagini dei loft delle città statunitensi, è molto popolare in Italia già da diverso tempo. Quali sono i consigli da seguire quando si ha intenzione di metterlo al centro dell’arredamento dell’ingresso di casa? Nelle prossime righe, abbiamo selezionato alcuni consigli al proposito.

Mobili in legno? Sì, grazie!

Stile che richiama alla mente l’immagine dei loft sopra ricordati ma anche quelle delle fabbriche abbandonate, l’industrial può essere reso protagonista dell’ingresso di casa in diversi modi. Tra questi, rientra il fatto di inserire, in questo importantissimo ambiente della casa, dei mobili in legno. Attenzione, però: bisogna sceglierli con attenzione. Quando si parla dei consigli per farlo al meglio, un doveroso cenno deve essere dedicato ai mobili in legno dall’aspetto vissuto e caratterizzati dalla presenza di elementi in metallo.

L’importanza della consolle

Lo stile industrial è un approccio all’arredamento moderno ed essenziale. Come in tutti i casi, però, non bisogna mai dimenticare le spalle dei giganti sopra le quali si cammina. Questo significa, in concreto, valorizzare pezzi classici come la consolle. Ovviamente è necessario selezionarla con buonsenso. Qualche esempio? Le consolle in metallo, estremamente popolari e vendute da e-commerce di successo come Worldcasa.it.

Parlare di consolle in metallo non vuol dire per forza citare elementi realizzati solo con questo materiale. Le consolle perfette per un ingresso in stile industrial possono essere infatti caratterizzate dalle gambe in metallo e dal piano in vetro.

Specchio, specchio delle mie brame

Ci sono accessori che, nel corso degli anni e del susseguirsi degli stili, rimangono sempre al centro e sono in grado di comunicare fascino e originalità. Tra questi rientra anche lo specchio.

Quando si parla del suo ruolo nell’ingresso arredato in stile industrial, è importante chiamarlo in causa e ricordare che le scelte migliori prevedono il focus su alternative caratterizzate da cornici in metallo. Per quanto riguarda la domanda “Dove lo posiziono?”, la risposta riguarda, quasi sempre, la parete principale di questa zona della casa.

Un’ulteriore alternativa per rendere lo specchio protagonista dell’ingresso arredato in stile industrial chiama in causa la scelta di appoggiarne uno rettangolare sul piano principale della consolle.

Come gestire l’illuminazione

Una doverosa parentesi quando si parla di come arredare l’ingresso in stile industrial riguarda la gestione dell’illuminazione. Ci si può sbizzarrire davvero da questo punto di vista. Qualche esempio? La lampada da terra in metallo puntata sulla consolle.

Se si può, una buona idea è quella di sfruttare la luce naturale: questo significa, per esempio, dedicare all’ingresso di casa un’area caratterizzata da finestre di grandi dimensioni e, se la legge nazionale, locale e il regolamento condominiale lo consentono, allargarle ulteriormente.

Altri consigli

Non c’è che dire: i consigli per arredare un ingresso in stile industrial sono diversi e interessanti. Tra gli altri suggerimenti dei quali è bene tenere conto rientra il focus su accessori come l’appendiabiti. Si può scegliere in metallo, ma vanno benissimo anche le soluzioni in legno. Per quel che concerne queste ultime alternative, è possibile citare la possibilità di focalizzarsi su appendiabiti con struttura in metallo e un piano in legno da utilizzare per sedersi o per appoggiare qualche cuscino dalle fantasie orientaleggianti.