Come scegliere il letto giusto

Come Aumentare il Seno naturalmente.CLICCA per Info!

Consigli per la scelta dell’elemento di arredamento più importante della camera da letto, ovvero il sistema di riposo fatto di rete, materasso, testiera e struttura nella zona notte.

Scelta arredamento zona notte

Gli umani passano un terzo della propria vita a letto, dormendo 8 ore al giorno, se non di più. E’ inevitabile che la scelta di questo complemento d’arredo è di importanza vitale, soprattutto  per la colonna vertebrale e la schiena il generale. L’oggetto è quindi da selezionare non solo per riposare bene, bensì per una questione di salute in generale. Infatti, una postura sbagliata costante può portare problemi seri all’equilibrio e patologie serie e dolorose, andando avanti con l’età. Pari Cucine offre delle soluzioni di design coniugando anche il benessere e adattando, eventualmente, il proprio materasso e la rete ad ogni stile.

Come scegliere il letto

Gli stili per il letto sono veramente infiniti: esistono in commercio quelli classici in ottone o in ferro battuto, al naturale o ulteriormente dipinti con colori tenui; ci sono quelli prodotti in serie, quindi economici, e quelli fatti artigianalmente e quindi più cari; esistono i cosiddetti letti tessili, ovvero contornati da una struttura morbida e completamente sfoderabile e lavabile, studiata apposta per i soggetti allergici agli acari che hanno bisogno di disinfettare la tappezzeria spesso ( ma anche per i fissati dell’arredo che così possono fare il binomio tende-letto tono su tono) e, infine, il grande classico della struttura in legno, forse la più gettonata. Se un tempo era legno massello dai toni del noce e del mogano, resistente e pesante, ora essa è una struttura di compensato prodotta in serie, ma ci sono degli artigiani specializzati che realizzano addirittura la testiera con incisioni che diventano vere e proprie opere d’arte fatte di intagli e decorazioni, veri e propri pezzi unici di antiquariato.  Ci sono modelli veramente di design, con testiera imbottita per dare comfort mentre si è sdraiati a letto, oppure, per chi ama la tecnologia, ci sono complementi d’arredo con punti luce a LED per un basso consumo e luce soffusa. Immancabili e pratici quelli con vano contenitore incorporato per gli spazi angusti o per chi ha troppe coperte, cuscini e lenzuola e ha già riempito armadi e cassetti. Qualunque stile si possa scegliere, i due elementi fondamentali devono rimanere materasso e rete.

Guida all’acquisto di cuscini e reti

A dire la verità, per quanto riguarda il materasso c’è un’ampia scelta di modelli di ogni misura, colore e materiale o del tipo a molla, ad acqua e in lattice, anche perché è un po’di moda cogliere l’occasione di cambiare questo elemento fondamentale per sdraiarsi e riposarsi, ma pochi si soffermano sulla scelta del sostegno, ovvero la rete e i cuscini. Un buon sonno ristoratore infatti parte soprattutto dalla base di appoggio. La migliore scelta è formata da doghe ammortizzate in modo che si possa sorreggere il peso , mentre per quanto riguarda il piano di appoggio per la testa, ci sono varie opzioni, soprattutto per chi soffre di cervicale. I materiali più gettonati sono la gommapiuma, la microfibra e il lattice, sempre tutti sfoderabili, lavabili e soprattutto realizzati con materiali anallergici e anti acaro. Per decidere quali elementi d’arredo possano fare al caso proprio, è utile recarsi in un negozio di arredo e design e soprattutto provare sul posto, se possibile, le varie tipologie per capire quale sia quello giusto, o creare mediante progetto qualcosa su misura per le proprie esigenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*