Denti bianchi rovinati da diete e alcol, perché?

Denti bianchi rovinati da diete e drink, perché?

Il nostro articolo di oggi ha l’obiettivo di attirare l’attenzione di coloro che tengono particolarmente alla propria igiene orale. Denti bianchi rovinati da diete e alcol?

Igiene orale, consigli utili

Come abbiamo accennato all’inizio di questo nostro articolo quando si parla di igiene orale sono diverse le persone che cercano di mettere in atto alcuni consigli utili taglie proprio dentisti. La cosa principale da fare quella di lavare i denti dalle tre alle quattro volte al giorno, dopo ogni pasto. Quanto detto appena importante al fine di mantenere un igiene costante, ma evitare che la formazione di tartaro dovuta residui di cibo che si accumula tra i nostri denti. Molti di noi però sembrano aver sottovalutato quelli che possono essere i danni che diete e alcol possono avere su denti bianchi.

Denti bianchi attraverso il bicarbonato?

Quando si parla di igiene orale sono sono diverse le idee green che possiamo trovare sul web. Per mantenere i denti bianchi, ad esempio, si può utilizzare il bicarbonato. Dopo aver provveduto a lavare la vostra bocca con dentifricio, risciacquando con collutorio, potete provvedere a passare il bicarbonato con un nuovo dentifricio in tutta la bocca al fine di ripristinare il biancore. Successivamente bisogna risciacquare la bocca con collutorio. Attenzione però perché alcuni cibi e bevande acide possono comunque intaccare il bianco dei denti, quindi lo smalto.

Alcol e cibi fanno male i denti?

Alcuni cibi e bevande acide, come abbiamo accennato poc’anzi, possono intaccare i denti bianchi e quindi modificare il loro ph. A causare i maggiori danni in questo campo senza ombra di dubbio sono le gomme senza zucchero che invece di aiutare il nostro sorriso sono in grado di danneggiarlo. Ad esprimersi sulla questione è stato il professore ordinario dell’università di Bologna, Lorenzo Breschi, presidente presidente dell’Aic: “L’erosione consiste nella teoria mento dello smalto dentale dovuto l’aggressione di sostanze chimiche. Gli acidi possono trovarsi nel cavo orale a causa di varie patologie dell’apparato digerente come reflusso gastroesofageo ho disturbi alimentari, ma più spesso sono dovute al consumo frequente di cibo e bevande molto acidi come Energy drink, bibite gasate e spremute di agrumi soprattutto se vengono sorteggiate a lungo senza lasciare il tempo alla saliva di riportare il ph orale a livello di sicurezza“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.