Garanzia Apple: come funziona e cosa sapere

0
apple

Acquistare un prodotto Apple è di per sé un sinonimo di garanzia; eppure, anche se l’iPhone può sembrare un device indistruttibile e perfetto sotto diversi punti di vista, non è sempre così.

Può capitare di aver bisogno dell’assistenza Apple per ricevere consulenze gratuite ma anche per le riparazioni. Per questo, è importante conoscere sin dal momento dell’acquisto, quanto dura una garanzia sui prodotti Apple, quali danni è in grado di coprire, se in maniera parziale o completamente, oppure conoscere in generale i costi delle riparazioni con o senza garanzia.

In questa guida spieghiamo anche come verificare la garanzia Apple del proprio dispositivo senza perdere tempo con il call center.

La garanzia Apple: 1 0 2 anni?

Prima di procedere alla verifica autonoma è necessario sapere che ogni prodotto Apple è coperto dalla garanzia volontaria del produttore che ha la durata di 1 anno. La garanzia Apple copre esclusivamente i danni di conformità e non quelli accidentali o estetici come graffi o ammaccature.

Il secondo anno di garanzia è coperto dall’Apple Store nel quale si è acquistato il device o dal sito Apple ufficiale. Si tratta dei diritti stabiliti dalla legge per la tutela del consumatore. Durante i 2 anni totali di copertura, il cliente ha il diritto di scegliere se usufruire dell’assistenza Apple o di applicare il diritto coperto dal decreto legislativo n. 206/2005.

Volendo, la garanzia può essere estesa acquistando un piano assicurativo AppleCare. Prima di portare il proprio device in assistenza per una sostituzione o una riparazione, è necessario effettuare un backup dei dati e rimuovere le password.

Apple propone tre modalità di ritiro in garanzia: Carry-in, consegnando il prodotto all’Apple Store; Mail-in, in cui Apple invia all’acquirente tutti i materiali per l’imballaggio e le informazioni per la spedizione; oppure si può usufruire del servizio Fai Da Te (D.I.Y.) in cui Apple fornisce i pezzi di ricambio facilmente componibili.

Come verificare la garanzia

Prima di recarsi in negozio o di contattare Apple attraverso i canali di assistenza forniti e spiegati in questa guida, è possibile verificare se la garanzia Apple sia ancora attiva sul proprio dispositivo.

Per farlo, basterà cliccare su questo link e inserire il numero di serie. Questo numero è facilmente rintracciabile sul proprio smartphone, tablet o iPod attraverso le impostazioni: si trova alla voce “Generali” e “Info”.

All’interno di un pc Mac, il n° di serie si trova in alto cliccando sull’icona della mela e alla voce ‘Informazioni su questo Mac‘. Una volta inserito il numero si può scegliere l’argomento per il quale si vuole richiedere assistenza e a questo punto Apple consiglierà la giusta soluzione al problema.

Cosa copre e non copre la garanzia Apple

La garanzia Apple di 2 anni copre solo i danni di conformità e non i danni accidentali.

Come riportato dalla carta di Garanzia della stessa Apple, un prodotto viene considerato con diffetto di conformita se:

  • non è idoneo all’uso come gli stessi prodotti della sua stessa tipologia;
  • non è conforme in termini di prestazioni e qualità descritte;
  • non ha le stesse prestazioni o qualità di un prodotto dello stesso tipo.

Naturalmente, se si porta il prodotto in Store per la riparazione, loro si accerteranno se il difetto riscontrato è coperto dalla garanzia; a quel punto Apple avviserà l’acquirente che dovrà decidere se procedere o meno con la riparazione.

Prodotti non in garanzia

Se il dispositivo ha subito un danno accidentale, è sempre possibile richiedere assistenza sicura da parte di Apple ma dietro corrispettivo in denaro: il valore della riparazione si può conoscere anche tramite l’assistenza online alla voce ‘riparazione danni fisici’.

Per conoscere nel dettaglio i prezzi basterà cliccare su questi link specifici per ogni dispositivo: riparazioni danni fisici non coperti da garanzia per Mac, iPad, iPhone, Apple Watch, Apple TV.