Gay pride, festa in asilo: genitori arrabbiati

Gay pride, festa in asilo: genitori arrabbiati
Gay Pride (Toronto)

Il gay pride arriva all’asilo. È successo al centro estivo dell’asilo per bambini 0-6 anni del quartiere Meridiana di Casalecchio, nel bolognese. Le maestre hanno voluto far conoscere ai bambini la giornata per l’orgoglio e difesa dei diritti di lesbiche e gay ma questa iniziativa non è piaciuta ai genitori che non erano stati avvisati.

I racconti dei bambini

Uno dei bambini, come riporta Tiscali, ha detto che hanno festeggiato insieme il Gay Pride e che si sono “dipinti la faccia”. Le attività della giornata sono state raccolte nei cartelloni con le foto dei bambini e con manifesti a supporto delle famiglie arcobaleno. Secondo i genitori non era solo una festa ma un vero e proprio percorso educativo che non era stato condiviso con loro. Una delle mamme ha rivelato al Resto del Carlino che spera che sua figlia di soli 2 anni “non abbia riportato alcun trauma”. Per fortuna non ha ancora l’età giusta per capire ma, secondo la mamma, per trattare questo tipo di temi si deve prima chiedere un parere ai genitori.

Chiesti approfondimenti

Il centro estivo è gestito da una cooperativa e il presidente della Pietro Segata ha promesso un approfondimento sulla vicenda sottolineando che agli operatori chiedere sempre di mantenersi distanti dai problemi etici, soprattutto quando ci sono di mezzo bambini e genitori. Per quanto riguarda la festa arcobaleno al centro estivo, sicuramente non era intenzione degli operatori fare pedagogia, ma probabilmente volevano affrontare un caso di cronaca. I fatti sono avvenuti alla vigilia del Gay Pride a Bologna, e se ne parla solo oggi perché il caso è arrivato in Parlamento con l’interpellanza del deputato di Forza Italia Galeazzo Bignami indirizzata ai ministri dell’istruzione e della famiglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.