Il primo pc costruito da Steve Jobs messo all’asta. La cifra è record

0

Uno dei primi pc costruiti da Steve Jobs e Steve Wozniak negli anni ’70 sta per essere messo all’asta. La cifra che si prevede per la vendita del computer fa girare veramente la testa.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LA APPLE METTE ALL’ASTA IL PC DI STEVE JOBS

Per tutti gli appassionati di tecnologia sarebbe un sogno quello di aggiudicarsi l’Apple I, il primo pc che Steve Jobs e Steve Wozniak costruirono insieme nel lontano 1976.

I due maghi della tech ne assemblarono all’incirca 200 pezzi, tutti nel periodo che va dal 1976 e il successivo 1977.

Il pc che la azienda di Cupertino sta per mettere all’asta è stato uno dei primissimi in casa Apple ed è ancora perfettamente funzionante.

L’Apple I sarà messo all’asta nel mese di settembre attraverso la casa d’aste RR Auction che ha sede a Boston. Il giorno preciso ancora non è stato comunicato, al contrario delle condizioni del pc e del pacchetto che l’asta comprenderà. Si tratta del computer avente tutti i suoi accessori originali, con il monitor dell’epoca Sanyo e una tastiera funzionante.

La principali caratteristiche dell’Apple I sono state fornite da Corey Cohen, ingegnere informatico dell’azienda statunitense, che in questi mesi ha provato e testato il personal computer.

LE CIFRE RECORD PER L’APPLE I

Per quanto riguarda l’Apple I si stima una cifra record che si aggira intorno ai 300mila dollari. Non è la prima volta che uno dei personal computer della ‘mela morsicata’ viene messo all’asta raggiungendo cifre altissime. Nel 2014, a New York ne fu venduto uno dalla Bonhams a 910mila dollari, mentre nel 2016 la Charitybuzz ne piazzò uno per 875mila dollari, poiché non era mai stato utilizzato. L’anno scorso, fu veduto l’ultimo, per 355mila dollari, da Christiès, che concluse la sua vendita durante il mese di giugno.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.