Inquinamento marino, pescato crostaceo con marchio Pepsi su una chela

0
Inquinamento marino, pescato crostaceo con marchio Pepsi su una chela

Trovato da una pescatrice al largo dell’isola Grand Manan, nel New Brunswick e  che riporta l’attenzione del mondo sul problema dei rifiuti galleggianti nei mari.

Chela marchiata Pepsi su un astice, di nuovo inquinamento marino

Brutta immagine di una lattina di Pepsi impressa sulla chela di un astice. L’insolita scoperta è avvenuta in Canada, su un crostaceo pescato al largo dell’isola Grand Manan, nel New Brunswick. A notare il logo blu e rosso è stata la pescatrice Karissa Lindstrand, poco prima che l’animale fosse messo in commercio. Intervistata dal The Canadian Press, la donna ha detto che ha facilmente riconosciuto la marca visto che è abituata a bere spesso questa bevanda e che la stampa fosse marchiata a fuoco sulla chela. Prima di posizionare l’astice in una cassa per la vendita, che potrebbe essere arrivata negli Stati Uniti, la pescatrice ha scattato una foto e l’ha postata online. Un’immagine ripresa dalle principali testate del mondo e che sta facendo discutere sull’inquinamento marino.

Plastica e rifiuti galleggianti nei mari, le foto simbolo

Alcuni membri dell’equipaggio del peschereccio che ha tirato su il crostaceo dall’acqua, hanno ipotizzato che l’animale sia cresciuto attaccato alla lattina e che l’immagine si sia trasferita sulla chela. Ma è solo un’ipotesi. Ciò che è certo è che la foto ha riportato l’attenzione del mondo sul problema dei rifiuti galleggianti presenti nei mari di tutto il mondo. Stesso scalpore che fece la foto scattata in Indonesia dal fotografo Justin Hofman di un cavalluccio marino che con la coda tiene un cotton fioc. La foto è diventata immagine simbolo del mare di plastica. Infatti, la plastica presente è così tenta che in alcune zone del Sud Pacifico sono presenti delle isole giganti, accumuli di rifiuti grandi otto volte la superficie dell’Italia e pari a tutto il Mar Mediterraneo. Accumuli di detriti abbandonati che rappresentano un pericolo per le specie marine.

Isole di plastica nel Pacifico, problema per ogni ecosistema

Secondo uno studio della rivista Nature, pubblicato all’inizio dell’estate, sono tra i 1,15 e i 2 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica che vengono scaricati ogni anno dai corsi d’acqua negli oceani. I fiumi più inquinanti sono una ventina e rappresentano il 67 per cento del totale globale del flusso di plastica nel mare. Questo diventa un problema per ogni ecosistema, non solo di quello marino, visto che gli uccelli marini consumano quintali di rifiuti di plastica,  pescati nei vari oceani.