Nominato il nuovo cda della Triennale di Milano

0

Il Consiglio di Amministrazione delle Fondazione La Triennale di Milano è arrivato alla sua nuova definizione e vede, tra i suoi componenti, anche Vincenzo Manes, fondatore della Fondazione Dynamo e uomo simbolo dell’imprenditoria nel terzo settore.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

In particolare, giovedì 8 febbraio il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, si è occupato di nominare, con un decreto ministeriale, il nuovo CDA della Fondazione, che rimarrà in carica quattro anni e che vedrà anche la nomina di un nuovo presidente, che verrà sempre scelto tra i componenti che sono già stati individuati.

Tutti i componenti del nuovo CDA della Triennale di Milano

Il Consiglio di Amministrazione della Triennale di Milano è stato composto in modo da consentire la rappresentanza di differenti organismi e delle amministrazioni locali più importanti, con lo scopo, quindi, di portare a delle decisioni non solo pluralizzate, ma anche più significative possibili sotto ogni punto di vista.

Ogni membro del CDA avrà un proprio prezioso ruolo, a livello istituzionale, culturale e anche sociale, come accade per Vincenzo Manes, famoso per il fatto di essersi occupato con molta dedizione del terzo settore.

Ecco, quindi, quali sono i componenti del nuovo CDA della Triennale di Milano:

  • Stefano Boeri, in rappresentanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;
  • Lorenza Bravetta, in rappresentanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;
  • Vincenzo Ugo Manes, in rappresentanza del Comune di Milano;
  • Roberto Ernesto Maroni, in rappresentanza della Regione Lombardia;
  • Carlo Edoardo Valli, in rappresentanza della Camera di Commercio di Milano, MonzaBrianza, Lodi;
  • Elena Vasco, in rappresentanza della Camera di Commercio di Milano, MonzaBrianza, Lodi;
  • Elena Tettamanti, in rappresentanza dei Partecipanti sostenitori della Fondazione;
  • Alberto Artioli, in rappresentanza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;
  • Antonio Calabrò, in rappresentanza del Comune di Milano;

Dovrà ancora essere nominato il presidente del Consiglio di Amministrazione per la Fondazione La Triennale di Milano. Infatti, la convocazione del CDA è stata determinata per venerdì 16 febbraio a questo scopo.

Si indica come molto probabile la nomina di Stefano Boeri come presidente della fondazione, in quanto architetto internazionale e nome conosciuto nel settore della cultura e della progettazione.

L’importanza della Triennale di Milano

Le nomina del nuovo CDA per la Triennale di Milano ricopre una fondamentale importanza sotto differenti punti di vista.

L’istituzione internazionale, che viene ospitata all’interno del Palazzo dell’arte, si occupa ogni anno, infatti, di realizzare eventi dedicati al design, all’architettura, all’arte, alla moda e al cinema, occupandosi anche di costituire mostre, dedicate anche all’arte contemporanea, che vedono la partecipazione di nomi illustri del settore.

Inoltre, a partire dal 2007 la Triennale è diventata anche la sede del Triennale Design Museum, che propone sempre nuovi temi ed esposizioni riferiti, appunto, al campo del design sotto differenti punti di vista.

Infine, a partire dal 2011, sempre la Triennale si è occupata di ospitare il Teatro dell’Arte, che vede la realizzazione di spettacoli e progetti di tipo culturale che si legano alle arti performative.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS