PostePay: come proteggersi dalle truffe dei finti SMS

0

Torna di nuovo la truffa dei finti SMS per i clienti di Poste Italiane e PostePay.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

IL MESSAGGIO TRUFFA CHE ARRIVA SUL CELLULARE

In questi ultimi giorni moltissimi clienti di Poste Italiane e della carta PostePay stanno ricevendo degli SMS di testo, che si rivelano falsi e veri proprie truffe.

Gli utenti dei servizi postali, infatti, ricevono sul loro telefonino un messaggio contenente il seguente testo: “Gentile cliente, abbiamo sospeso il suo conto temporaneamente. per favore aggiornare il suo conto. Cliccare qui www.prepagatacarta5333.com, grazie”.

Una volta che si accede alla pagina web si fa richiesta delle proprie credenziali e dei dati personali, con relative generalità per accedere ai conti correnti e alle carte di credito.
Ovviamente, al ricevimento del messaggio è importante non aprire il link, ma rivolgersi subito alla Polizia Postale, incaricata del controllo di questi tentativi di frode.

LA APP PER PROTEGGERE I PROPRI DATI

Non è la prima volta che Poste Italiane viene presa di mira da hacker . Non molto tempo fa, infatti, alcuni titolari di PostePay avevano ricevuto una mail nella quale si diceva chiaramente che Poste Italiane era stata incaricata dall’Inps di accreditare l’importo di pensione, quasi pari a mille euro.

Anche in questo caso era necessario riempire dei moduli online dove si disponevano tutte le credenziali dei conti postali.
Sia la Polizia Postale che la stessa azienda italiana rendono noto l’esistenza di alcune app, che forniscono informazioni sulle inserzioni che si ricevono.

Una delle più utilizzate è Weldpay, che assicura a tutti gli utenti l’acquisto o una transazione finanziaria attraverso sei passaggi, seguendo l’utente passo passo e verificando in primis la veridicità dell’inserzione fatta online.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS