Bonus Famiglia 2018, nuovi importi assegni familiari e di maternità

0
Bonus Famiglia 2018, nuovi importi assegni familiari e di maternità

È stata pubblicata la circolare Inps 35/2018 con la rivalutazione degli importi degli assegni familiari e di maternità per l’anno 2018. La variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo ha subito una variazione, pertanto i valori sono stati incrementati.

Importi assegni familiari e assegno di maternità

Gli importi delle prestazioni per il 2018 sono stati adeguati e hanno subito un aumento dell’1,1%. L’assegno concesso dai Comuni ai nuclei familiari è di 142,85 euro al mese e viene erogato per 13 mensilità. Il valore dell’ISEE per ottenere la prestazione completa è di 6.793,06 euro, mentre per quella in misura parziale deve essere pari a 8.650,11 euro. Diverso l’importo dell’assegno di maternità riconosciuto dai Comuni, il valore dell’ISEE è pari a 17.141,45, mentre l’incentivo ammonta a 342,62 per 5 mesi.

Chi ha diritto all’assegno di maternità?

L’assegno di maternità è un bonus che spetta alle madri, alle adozioni senza affidamento e nei casi di preadozione. L’assegno viene erogato dall’INPS e hanno diritto anche i genitori richiedenti che non versano i contributi, per questo è stata determinata la soglia ISEE, superato quel valore decade il diritto alla prestazione. Inoltre ricordiamo che l’indennità di maternità spetta anche alle cittadine europee ed extracomunitarie purché siano in possesso del permesso di soggiorno. L’assegno di maternità, per legge, non viene sommato al reddito per fini fiscali e previdenziali, e viene erogato entro 45 giorni dalla data in cui i Comuni trasmettono i dati all’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. La domanda si presenta entro 6 mesi dalla nascita del bambino ed entro 6 mesi dall’arrivo nella famiglia adottiva o affidataria.

Come chiedere l’assegno per il nucleo familiare?

L’assegno per il nucleo familiare non deve essere confuso con l’Anf, prestazione riconosciuta dall’Inps per i lavoratori dipendenti. Si tratta di un bonus riconosciuto dai Comuni per famiglie con minori e redditi limitati. Hanno diritto all’assegno i nuclei familiari composti da un genitore e almeno 3 figli minori con soglia ISEE non superiore (per il 2018) a 8.650,11 euro. La domanda si presenta entro il 31 gennaio dell’anno successivo, per esempio l’assegno per il 2017 poteva essere richiesto entro il 31 gennaio 2018. Il Comune, dopo essersi accertato dei requisiti, dispone il mandato di pagamento.