Consob riapre l’istruttoria su Lactalis – Parmalat

lactalis parmalat

La vicenda parte dal ricorso del Fondo Amber alla Consob motivato dall’entità dell’offerta della Sofil, i francesi di Lactalis per la totale o quasi, acquisizione di Parmalat, ritenuta inadeguata. Lactalis ha offerto 2,8 Euro ma tale cifra sembra troppo poco e da qui il ricorso. La procedura è iniziata il 9 gennaio ma è stata sospesa dalla Consob il 20 dello stesso mese in attesa di risposte alla richiesta di maggiori chiarimenti da parte francese.

Oggi Lactalis ha ridefinito in 90%, contro il precedente 90,5% la quota di possesso di Parmalat. Al momento le azioni in mano a Sofil (Lactalis) è pari all’87,74% del capitale dell’azienda di Collecchio, per cui a Lactalis sarebbe sufficiente lanciare un’OPA per soli 2,76% del capitale, ridotti a 2,16% con la nuova soglia impostata.

L’obiettivo di Lactalis, al termine dell’operazione, è di giungere il ritiro dell’azienda italiana da piazza affari in modo da avere maggiore libertà di azione sulla riorganizzazione ed efficientamento dell’azienda. Le parti restano in attesa della conclusione dell’iter della procedura di Consob relativamente al ricorso del Fondo Amber.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*