Picco stelle cadenti agosto 2018, ecco quando

0
Picco stelle cadenti agosto 2018, ecco quando
Foto: FOCUS

Vedo stelle che cadono, nella la notte dei desideri! Canta così Lorenzo Jovanotti, ma dobbiamo darvi una brutta notizia. In questo secolo, la notte delle stelle cadenti non è il 10 agosto ma tra il 12 e il 13. Il cielo sarà bellissimo perché senza luna, solo al Nord qualche problema, a causa delle nuvole.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Notte di San Lorenzo

La notte di San Lorenzo, quella del 10 agosto, corrisponde alla notte delle stelle cadenti. Un tempo infatti si osservava lo sciame meteorico delle Perseidi. Nel nostro secolo però è tutto cambiato, perché il fenomeno è visibile nella notte tra il 12 e 13 agosto. Le condizioni astronomiche saranno favorevoli per le stelle cadenti, l’11 infatti è previsto il novilunio, quindi ci sarà pochissima luce lunare e il pianeta non interferirà con le stelle.

Che cosa sono le stelle cadenti

Le stelle cadenti non sono delle vere e proprie stelle ma dei frammenti meteorici di roccia, generati dalla disintegrazione delle comete. Sono grandi quanto un granello di sabbia. I frammenti visibili nel periodo luglio-agosto appartengono al gruppo delle Perseidi, il cui nome deriva dalla costellazione di Perseo. I frammenti sono generati dalla cometa Swift-Tuttle che è stata scoperta nel 1862 dagli astronomi Lewis Swift e Horace Parnel Tuttle. È stato l’astronomo italiano Giovanni Schiaparelli a trovare il legame tra la cometa e le Perseidi nel 1866.

Le scie luminose che appaiono nel cielo sono i detriti che la cometa ha rilasciato nelle sue orbite e quando sbattono contro l’atmosfera diventano delle vere e proprie palle di fuoco a causa dell’altissima velocità a cui viaggiano (più di 200mila km orari). Le prime annotazioni sulle stelle cadenti hanno origini millenarie e risalgono intorno al 36 dopo Cristo. Il calendario lunare 2018 è favorevole alle stelle cadenti e il fenomeno sarà molto intenso. L’ultima volta che la cometa Swift-Tuttle è passata intorno alla Terra era il 1992, la vedranno i nostri posteri nel 2126.

Perché sono chiamate lacrime di San Lorenzo

Le stelle cadenti vengono anche chiamate lacrime di San Lorenzo perché sono associati ai pezzi di legno ardente su cui venne ucciso San Lorenzo martire. L’arcidiacono di origine spagnola durante la persecuzione venne obbligato a consegnare i tesori della Chiesa, ma distribuì tutto ai poveri e al prefetto mostrò proprio queste persone, assicurando che erano il “tesoro”. Per questo venne condannato al rogo.

Come guardare le stelle cadenti

Per osservare le stelle cadenti basta alzare gli occhi al cielo, lontano dai grandi centri urbani perché l’inquinamento luminoso le rende poco visibili. La montagna, la campagna e il mare sono i luoghi ideali perché il cielo appare limpido. Ricordate però che oggi ci saranno poche Perseidi nel cielo, il picco di stelle cadenti e tra domenica e lunedì.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS