Come diventare hostess di eventi: tutto quello che devi sapere

0
hostess

L’organizzazione di un evento presuppone il coinvolgimento di figure di vario tipo. Tra queste, rientra sicuramente quella di hostess di eventi, un punto di raccordo fondamentale affinché l’evento abbia buon esito.

Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, l’hostess di eventi svolge un ruolo decisamente fondamentale, poiché è la figura professionale che più lavora a contatto con gli invitati e che si occupa, spesso, anche della gestione ”dietro le quinte” dell’evento stesso.

Tuttavia, non sempre si hanno le idee chiare quando si parla di hostess di eventi, motivo per il quale vi è la necessità di fare chiarezza e di spiegare come si può accedere a questa particolare tipologia di professione.

Hostess di eventi: chi è e cosa fa?

Come si è avuto modo di esporre in precedenza, l’hostess di eventi è una particolare figura che ha come scopo principale quello di accogliere i partecipanti dell’evento, fornire loro tutte le informazioni necessarie e l’assistenza fondamentale affinché possano fruire di tutto quanto messo a disposizione dall’agenzia incaricata dell’organizzazione.

Il lavoro della hostess di eventi si articola in più fasi, che possono così essere riassunte:

  • briefing propedeutico;
  • organizzazione e allestimento della location;
  • eventuale predisposizione di materiali per l’assolvimento delle pratiche burocratiche o di registrazione;
  • accoglienza e assistenza agli invitati.

Come si può facilmente intuire, il breafing propedeutico è la fase più importante, poiché in tal modo una hostess di eventi potrà focalizzare bene quelli che sono gli obiettivi prefissati dall’evento, provvedendo così alla loro realizzazione. La registrazione degli invitati, l’organizzazione della location e la predisposizione di tutto il materiale burocratico sono tutti elementi che concorrono all’effettivo successo dell’evento.

Come diventare hostess di eventi?

Se ci si sta chiedendo come diventare hostess per eventi a Roma, la risposta è un po’ più complessa.

Il primo elemento da valutare è che questa tipologia di lavoro non richiede nessun tipo di diploma o di particolare abilitazione. L’elemento che gioca un ruolo fondamentale, in casi del genere, è l’esperienza: si consiglia infatti di cominciare ad allestire piccoli eventi come feste per bambini o compleanni, approdando man mano a quelle che sono le grandi organizzazioni come meeting aziendali, matrimoni, feste di laurea e via discorrendo.

La voglia di mettersi in gioco, la tenacia e soprattutto la predisposizione per il duro lavoro sono solo alcuni dei fattori fondamentali da possedere prima di cominciare un’avventura del genere.

Sì, perché bisogna considerare che l’organizzazione di eventi di grossa portata per forza di cose presuppone che gli orari di lavoro si prolunghino rispetto a quanto previsto, oltre al fatto che bisogna avere una predisposizione anche per il problem solving. Grazie ad esso, infatti, si potranno risolvere tutti gli eventuali problemi che potrebbero venire a configurarsi, contribuendo in maniera fondamentale alla buona riuscita dell’evento.

Sebbene possa essere sottinteso, è comunque utile specificare che è importante allenarsi con le lingue, acquisendo anche certificazioni apposite.

Il bagaglio necessario per fare l’hostess di eventi

Anche se non è necessario avere un diploma particolare, è comunque importante sottolineare l’importanza di conoscere le lingue straniere (quantomeno l’inglese) così da poter interagire con eventuali invitati stranieri, o in modo tale da allargare i propri orizzonti lavorativi anche oltre i confini nazionali.

Avere dimestichezza con le regole del galateo, poi, è un ulteriore punto a proprio favore: grazie alla sua conoscenza, infatti, si può delineare ancora meglio il proprio profilo professionale e personale, arricchendo il curriculum di esperienze lavorative via via sempre più prestigiose. Elementi fondamentali per la propria crescita in questo particolare ambito.