Cosa sono i Day Use Hotel?

0
hotel

L’emergenza sanitaria ha messo tutti davanti alla necessità di ridefinire il proprio approccio alla quotidianità e ha portato diversi business, in primis quello turistico, ad affrontare la necessità di un cambiamento che, solo fino a un anno fa, era impensabile.

Tra gli imprenditori del settore, ci sono tantissime persone che, resilienti e con l’intenzione di non mollare il frutto dei sacrifici di tanti anni, stanno convertendo le proprie strutture in Day Use Hotel.

Questa formula, popolare da anni ma letteralmente esplosa a seguito dello scoppio dell’emergenza sanitaria e con l’inizio, dopo il lockdown, di una fase di convivenza con il virus, è citata da portali come il sito Impresahotel.it, punto di riferimento essenziale quando si parla di consigli per chi vuole lanciare un business nel settore ricettivo o rilanciarne uno esistente.

Quali sono le caratteristiche di queste strutture? Scopriamolo assieme nelle prossime righe di questo articolo.

Day Use Hotel: le caratteristiche della formula

La formula dei Day Use Hotel è chiara già al nome: si tratta di strutture che offrono le camere per un numero di ore limitato durante la giornata e corrispondente, nella maggior parte dei casi, all’orario lavorativo (p.e. dalle 10.00 alle 18.00).

Soluzione che può essere proposta anche da alberghi di lusso, permette a chi la sceglie di apprezzare diversi vantaggi. Il principale riguarda innanzitutto l’accessibilità economica. Da non dimenticare è anche la possibilità di vivere romantici momenti di coppia evadendo dalla quotidianità e concedendosi anche diversi momenti legati al benessere.

Non bisogna infatti trascurare il fatto che, quando si parla di questa formula di accoglienza, si inquadra anche la possibilità di accedere a spa e attività connesse al fitness.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dell’utenza che viene intercettata con questa tipologia di hotel. Nell’elenco è possibile citare le persone che vivono giornate in trasferta lavorativa.

Anche se queste occasioni si sono ridotte fortemente con lo smartworking, c’è ancora chi, per lavoro, deve allontanarsi anche solo per qualche ora dalla propria città di residenza.

Se, fino all’anno scorso, in questi frangenti era normale, tra un appuntamento e l’altro, lavorare in mobilità presso lounge bar e coworking, le mutazioni che hanno investito la nostra vita a seguito dell’emergenza sanitaria hanno reso tutto questo molto difficile se non, in alcuni casi, impossibile.

I Day Use Hotel sopperiscono queste mancanze, permettendo a business man di avere a disposizione uno spazio dove regnano il comfort, l’efficienza di tutto quello che permette di portare avanti il lavoro, connessione in primis, e il distanziamento sociale.

Differenze rispetto alle altre strutture

Anche se la loro diffusione sul territorio nazionale è iniziata ben prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria del SARS-CoV-2, quando si parla dei Day Use Hotel sono ancora numerose le domande e i dubbi. C’è chi, per esempio, il considera alla stessa stregua dei motel. Niente di più sbagliato! Quando si parla delle strutture a cui stiamo dedicando questo articolo, si inquadrano dei contesti all’insegna dell’eleganza, per non dire del lusso.

Costi

A questo punto, è naturale chiedersi quanto costino i Day Use Hotel. Dal momento che ogni struttura è diversa dall’altra, non è possibile dare una risposta univoca. Quello che invece si può dare è una stima di massima. In linea generale, la possibilità di prendere una camera presso un hotel di lusso nel lasso di tempo compreso tra le 10.00 e le 18.00 ha un prezzo inferiore del 50% rispetto a quello che verrebbe proposto per il pernottamento. In alcuni casi, si può arrivare addirittura all’80% in meno.