I più grandi tesori mai trovati da persone comuni

0
tesoro

Spesso e volentieri si tende a pensare che si tratti di situazioni e scene che si possono ammirare solo ed esclusivamente nei film. Invece, alcune persone comuni sono riuscite a trovare dei tesori di inestimabile valore, a volte senza nemmeno volerlo.

Insomma, non è detto che per fare una grande scoperta tu debba essere per forza un archeologo o uno studioso con diverse lauree. A volte è sufficiente avere la giusta intuizione e, chiaramente, tanta tanta fortuna dalla propria parte, magari acquistando anche il miglior metal detector per andare alla ricerca di qualche tesoro di inestimabile valore che è stato sepolto sotto terra e non è ancora stato ritrovato da nessuno.

Il tesoro da 3.8 milioni di euro: ecco l’Hoxne Hoard

Avete mai pensato di poter trovare un tesoro che vale quasi 4 milioni di euro? Probabilmente nemmeno nel più bello e affascinante dei vostri sogni, eppure c’è qualcuno che ce l’ha fatta. Stiamo facendo riferimento al tesoro denominato Hoxne Hoard, il cui ritrovamento è iniziato semplicemente con un… martello!

Correva l’anno 1992 nel momento in cui un contadino di origini inglesi, tale Peter Whatling, non trovava più il suo martello da lavoro e, di conseguenza, chiese l’aiuto di un amico che poteva disporre di un metal detector per andare a cercarlo nel campo dove lavorava. I due uomini, grazie al valido strumento, sono riusciti a rinvenire qualcosa di decisamente più prezioso, ma anche del tutto inaspettato.

Stiamo facendo riferimento all’Hoxne Hoard: si tratta del tesoro romano di più vaste dimensioni che è mai stato scoperto in territorio inglese. È giusto dare qualche numero per far capire l’impressionante scoperta. Il tesoro comprendeva qualcosa come 14865 monete d’oro, ma anche realizzate in argento e in bronzo. Non solo, visto che conteneva pure 200 e più pezzi di posate in argento e diversi gioielli realizzati in oro. Pare che il proprietario di tanto ben di Dio fu una famiglia romana particolarmente ricca, vissuta intorno al 407 d.C.

Le lattine e le monete d’oro

Ben ventuno anni dopo, nel 2013, ecco un’altra pazzesca scoperta che è stata fatta da persone comuni. Una coppia di origini californiana, di cui si è sempre parlato come John e Mary, è stata in grado di fare un ritrovamento che è passato alla storia all’interno della loro proprietà.

Infatti, i due californiani hanno ritrovato una lattina di metallo particolarmente datata, che si trovava appesa ad un albero. Una lattina che sembrava davvero molto vecchia, al punto tale che le radici l’avevano parzialmente oscurata e “inghiottita”.

Nei pressi di tale lattina, la coppia californiana ha scoperta anche una formazione rocciosa piuttosto strana, ribattezzata Saddle Ridge. Così, presi dalla curiosità, i due hanno deciso di cominciare a cavare e, in men che non si dica, hanno rinvenuto altre lattine di metallo. In totale, hanno scoperto otto lattine, ma è il loro contenuto a lasciare tutti senza parole. Infatti, al loro interno erano presenti qualcosa come 1427 monete d’oro da un dollaro, che erano dell’epoca Ottocentesca. Una scoperta dal valore complessiva che supera i 9 milioni di euro: mai nessun altro è stato in grado di fare una scoperta così ricca negli Usa.

Una nave mercantile mai ritrovata

Poco prima del nuovo millennio, nel 1998, ecco un’altra pazzesca scoperta: dei pescatori, al largo delle coste indonesiane, hanno recuperato un tesoro davvero eccezionale. Infatti, quasi per caso, hanno ritrovato una vecchia nave mercantile, che si presume affondò intorno all’830 d.C., mentre era in viaggio verso la Cina. Ebbene, dalla vecchia nave mercantile venne estratto uno dei tesori più grandi e variegati di tutta la dinastia Tang, dal valore intorno ai 71 milioni di euro, tra manufatti d’oro, gioielli di ogni tipo, calamai, portagioie e così via.