Twitter sospende account di giornalisti che hanno scritto di Elon Musk

0
Twitter ha sospeso gli account di alcuni giornalisti che avevano scritto sul nuovo proprietario del social network, il miliardario Elon Musk.

Twitter ha sospeso gli account di alcuni giornalisti che avevano scritto sul nuovo proprietario del social network, il miliardario Elon Musk.

Twitter sospende gli account dei giornalisti che hanno scritto di Elon Musk

Twitter ha sospeso gli account di diversi giornalisti di alto profilo delle principali testate giornalistiche degli Stati Uniti. Le sospensioni di massa sembrano indicare un tentativo da parte del nuovo proprietario Elon Musk di esercitare la sua autorità per controllare le notizie che circolano.

Il patron di Tesla, che si era autodefinito paladino della libertà di parola, aveva da qualche giorno sospeso l’account @jetelon, il bot creato da uno studente americano che era in grado di tracciare in tempo reale la posizione dell’aereo privato di Elon Musk. Il miliardario ha dichiarato in quell’occasione che avrebbe vietato tutti gli account che minacciano la sicurezza personale degli utenti con la pubblicazione di informazioni sensibili,

Tra gli account dei giornalisti sospesi da Twitter anche quelli appartenenti a Donie O’Sullivan della CNN, Ryan Mac del New York Times e Drew Harwell del Washington Post.

Tutti i giornalisti sospesi in modo permanente da Twitter hanno in comune di aver scritto di Musk in modo aggressivo nelle ultime settimane. Anche l’account del giornalista progressista indipendente Aaron Rupar è stato bloccato.

Twitter ed Elon Musk rispondono alle richieste di commento

Musk e Twitter non hanno risposto alla richiesta di commento della CNN a proposito della serie di sospensioni in atto che sta colpendo numerosi giornalisti. Né la piattaforma ha formalmente spiegato perché i giornalisti sono stati bannati da Twitter.

Tuttavia, in una serie di tweet sporadici, Musk ha affermato che i giornalisti avevano violato la sua nuova politica di “doxxing” condividendo la sua posizione “esatta in tempo reale”, descrivendola come “coordinate dell’assassinio”.

Nessuno dei giornalisti sospesi sembra però aver effettivamente condiviso la posizione in tempo reale di Musk. Tuttavia, avevano menzionato la sospensione di @elonjet.

Perché Twitter ha sospeso i giornalisti americani

Poco prima della sua sospensione, il giornalista O’Sullivan aveva scritto su Twitter che la piattaforma aveva sospeso l’account di Mastodon, un servizio di social media competitivo emergente, che a sua volta aveva consentito la permanenza dell’account @elonjet, che pubblica la posizione aggiornata del jet privato di Elon Musk.

Anche altri giornalisti sospesi avevano recentemente scritto di @elonjet e della sua sospensione.

Il “doxxing” di cui parla Musk si riferisce alla pratica di condividere l’indirizzo di casa di qualcuno o altre informazioni personali online. Per tracciare il jet di Musk, invece, l’account bannato @elonjet aveva utilizzato i dati di volo pubblicamente disponibili, che rimangono accessibili online.