Van Gogh imbrattato con una zuppa: gli attivisti per il clima colpiscono a Roma

0
Tre giovani attivisti del movimento Ultima generazione, colpiscono a Roma: durante una mostra di Van Gogh imbrattano un dipinto con della zuppa.
"Il Seminatore al tramonto", olio su tela, Van Gogh, 1888.

Tre giovani attivisti del movimento Ultima generazione, colpiscono a Roma: durante una mostra di Van Gogh imbrattano una tela con della zuppa.

Gli attivisti di Ultima generazione imbrattano “Il Seminatore al tramonto” di Van Gogh

Tre giovani esponenti del movimento per l’ambiente Ultima generazione, colpiscono a Roma durante una mostra d’arte dedicata a Van Gogh.

Secondo la ricostruzione dei fatti, i militanti ecologisti avrebbero imbrattato con della zuppa “Il Seminatore al tramonto”, olio su tela firmato Van Gogh, del 1888.

L’opera, esposta a Palazzo Bonaparte, non ha comunque subito alcun danno e ne esce illesa, essendo stata protetta, come da prassi, da una lastra di vetro.

Il movimento Ultima generazione, responsabile dell’azione ai danni della tela di Van Gogh, è una ramificazione italiana del gruppo Extinction Rebellion, che ha già messo a segno proteste di questo tipo in altri musei all’estero.

Al momento stanno indagando i carabinieri della compagnia Roma Centro.

Le dichiarazioni del Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano

Interviene sulla questione il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, che si mostra indignato dall’attacco all’arte.

“Attaccare l’arte è un atto ignobile che va fermamente condannato. La cultura, che è alla base della nostra identità, va difesa e protetta, non certo utilizzata come megafono per altre forme di protesta. Peraltro il nostro patrimonio culturale va tutelato proprio dalle conseguenze del cambiamento climatico. Questo ennesimo gesto non può quindi passare come una legittima espressione di protesta. È giusto proprio oggi ricordare che i reati contro i beni culturali sono puniti gravemente e che gli autori sono perseguibili penalmente”

Altre iniziative di protesta del movimento per il clima

Non è la prima volta che un’opera d’arte viene presa di mira dai gruppi di attivisti che si battono per sensibilizzare sulla questione climatica: prima era toccato alla Gioconda di Leonardo Da Vinci esposta al Louvre di Parigi, colpita da una torta; poi è stato il turno dei Girasoli di Van Gogh, esposti alla National Gallery di Londra, imbrattati con della zuppa al pomodoro.

Questa volta è stato di nuovo Van Gogh ad essere preso di mira dai giovani militanti per il clima.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, solo due giorni prima, il 2 novembre 2022, i giovani del movimento per il clima avevano manifestato a Roma. La protesta ha bloccato il Grande raccordo anulare della capitale, creando molteplici disagi legati al traffico.