Bonus luce 2018, i requisiti per pagare di meno la bolletta

Bonus luce 2018, i requisiti per pagare di meno la bolletta

Il 1° gennaio 2018 sono scattati gli aumenti su luce e gas, una brutta notizia per i consumatori italiani già vessati dalle tasse e dai rincari. I soggetti economicamente svantaggiati possono però fare richiesta del bonus luce 2018.

Requisiti bonus luce 2018

Il Ministero dello Sviluppo economico ha istituito il bonus luce a favore delle famiglie residenti in Italia che soddisfano alcuni requisiti particolari. Il primo riguarda l’ISEE, i nuclei familiari devono avere un reddito dimostrabile inferiore a 8.107,50 euro oppure 3 figli a carico reddito non superiore a 20.000,00 euro. Il secondo requisito è il disagio fisico con sconti che si applicano ai clienti con gravi malattie e che utilizzano apparecchiature elettromedicali. I due requisiti sono cumulabili e non si escludono a vicenda.

Calcolo bonus luce 2018

Il valore dello sconto non è fisso ma dipende dalla condizioni economiche dichiarate dal richiedente e la domanda deve essere rinnovata ogni anno. Per fornire delle indicazioni più precise ai nostri lettori, ricordiamo che nel 2018 ci sono stati sconti di 112 euro per le famiglie con 2 componenti, 137 euro per famiglie sino a 4 componenti e 165 euro per i nuclei più numerosi. Presentandosi con il documento di identità e la certificazione ISEE presso un CAF è possibile ricevere assistenza per inoltrare al gestore di riferimento la domanda per il bonus luce 2018. In caso di disagio fisico devono essere allegati il certificato ASL con la lista delle apparecchiature utilizzate e altri dati fondamentali come l’indirizzo dove sono installate e le specifiche tecniche. Resta aggiornato con Lettera 35 per le news sulle agevolazioni ai cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*