Fabrizio Corona news processo: lo sfogo in aula

0
Processo Corona, Fabrizio chiede la presenza dei fotografi

«Io dalla galera ho pagato 2 milioni di euro di tasse, chi l’ha mai pagato un solo euro di tasse dalla galera, Mantovani? O Formigoni, che in galera non ci andrà mai?». È questo lo sfogo di Fabrizio Corona davanti ai giudici. In aula ha parlato dei contanti sequestrati e ha ribadito la provenienza lecita di quelle somme, inoltre ha detto che l’ex governatore Formigoni e Mantovani (ex numero due del Pirellone) sono coinvolti altri procedimenti e, non solo non hanno pagato le tasse, ma non andranno nemmeno in carcere.

Corona ripreso dai giudici, la risposta di Formigoni

Come accaduto in passato Fabrizio Corona è stato ripreso dai giudici per il tono eccessivo. Le sue dichiarazioni spontanee ovviamente sono arrivate ai diretti interessati. Roberto Formigoni ha risposto che tra lui e Corona è di stile perché per difendersi non ha mai attaccato nessuno. Inoltre pare che la Dda di Milano abbia presentato ricorso in appello per le accuse cadute. Fabrizio è stato condannato solo per un illecito fiscale su una cartella esattoriale e non per intestazione fittizia di beni, l’accusa più grave. I prossimi appuntamenti in aula sono il 14 e 16 novembre quando verranno ascoltati i testimoni e un consulente della difesa.

Fabrizio Corona ultime news, le decisioni dei giudici

Sono ore di attesa per Corona che ha espresso una richiesta particolare. Oggi infatti si torna in aula e il re dei paparazzi vuole che ci siano fotografi e giornalisti. Cosa vuole dimostrare Fabrizio? Che è vittima di ingiustizia? Ha intenzione di rilasciare dichiarazioni importanti che non possono essere travisate con il passaparola? Questo non possiamo saperlo ma è certo che nel tribunale di Milano accadrà qualcosa di molto importante e noi cercheremo di aggiornarvi appena giungeranno le ultime news.

Corona resta in carcere, beni confiscati?

L’udienza di oggi del processo Corona si terrà davanti ai giudici della Sezione misure di prevenzione di Milano. In aula si discuterà della prosecuzione del procedimento penale a carico di Fabrizio Corona con diversi sequestri e il congelamento di 2,6 milioni di euro ritrovati in parte nel controsoffitto della collaboratrice Francesca Persi e in due cassette di sicurezza in Austria. I giudici milanesi dovranno decidere se confiscare i beni e sulle misure di prevenzione disposte in passato. Ricordiamo infatti che Fabrizio Corona è considerato pericoloso, pertanto deve restare in carcere anche se la prima sentenza di giugno era stata favorevole.