Howard Schultz lascia Starbucks: sfida a Trump?

0

Howard Schultz lascia Starbucks. Il passaggio che dovrebbe portare Howard Schultz, attuale presidente della Starbucks (una delle catene più importanti nell’ambito della caffetteria), dal caffè alla politica potrebbe non essere così difficoltoso come si immagina. Schultz, 64 anni, ha deciso di lasciare la multinazionale prestigiosa: ciò sarà definitivamente compiuto il prossimo 26 giugno. Le indiscrezioni parlano di un’eventuale decisione di Schultz di candidarsi alle prossime elezioni, dichiarando aperta la sfida a Donald Trump. Che sia vero non è dato saperlo, al momento; ciò che preme sottolineare è il grande merito che ha avuto il presidente nel portare Starbucks da semplice azienda a multinazionale diffusa in tutto il mondo.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Howard Schultz lascia Starbucks: chi è l’attuale presidente

Howard Schultz ha avuto il grande merito, negli anni, di determinare le fortune di Starbucks, attraverso una politica che ha portato la multinazionale – tra le più importanti al mondo nell’ambito della caffetteria – ad essere da semplice azienda a colosso dell’economia mondiale. Schultz è nato a New York il 19 luglio del 1954 (ha 64 anni). Ha studiato presso la Northern Michigan University e, dopo una breve esperienza da venditore, approda alla Starbucks , lavorando come direttore marketing. Nel 1985 un viaggio a Milano gli fa scoprire il concetto di bar italiano, che decide di riproporre fondando una catena chiamata “Il Giornale”, dal nome ripreso dall’omonimo quotidiano milanese. Successivamente decide di ritornare in Starbucks come amministratore delegato: Howard Schultz lascia Starbucks dopo essere divenuto suo Presidente e averla portata in tutto il mondo, attraverso la diffusione del marchio. Anche in Italia, a settembre, sbarcherà infatti la multinazionale: si partirà con Milano, per poi avere una diffusione nelle più grandi città della penisola.

Howard Schultz lascia Starbucks: sfida aperta a Trump?

Che Howard Schultz possa scegliere di candidarsi alle prossime elezioni americane, dichiarando aperta la sfida all’attuale Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, è ancora tutto da vedere. Si tratta semplicemente di indiscrezioni e voci che derivano da una dichiarazione fatta, dall’ormai ex Presidente della Starbucks, al New York Times; così ha affermato, infatti, Schultz: «Da diverso tempo sono molto preoccupato per il nostro Paese, per le crescenti divisioni interne e per la nostra posizione nel mondo. Una delle cose che voglio capire è se c’è un ruolo che posso giocare per restituire ma non so ancora quale sia». Che sia questa la dichiarazione celata di un’intenzione di partecipare alle prossime elezioni, che si terranno nel 2020? Schultz si è da tempo dichiarato contro la politica di Donald Trump,

 

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.