Previsioni meteo fine settimana: vento, caldo e sabbia del Sahara

Previsioni meteo fine settimana: vento, caldo e sabbia del Sahara
Come Aumentare il Seno naturalmente.CLICCA per Info!

La sabbia del Sahara è trasportata dai forti venti di scirocco che interessano la nostra penisola. Al nord in queste ore sono in corso delle abbondanti piogge, mentre al sud salgono le temperature. Questo fenomeno della sabbia sahariana ha diverse conseguenze e implicazioni a carattere scientifico.

Arriva la polvere del Sahara

È davvero curioso alzare gli occhi al cielo e vedere che ha dei colori tra il giallo e rosso, spesso infuocato, poi poco prima della pioggia o addirittura mentre piove, le superfici si ricoprono di polvere. Lo scenario è apocalittico e a prima vista siamo turbati, la spiegazione più semplice è quella del carico di sabbia dal deserto del Sahara ma non è sempre così.

Secondo una stima indicativa per l’evento in corso in questi giorni e che culminerà nel fine settimana, in Sicilia sono cadute circa 510mila tonnellate di sabbia in un giorno, circa 1000 autoarticolati. Il fenomeno intriga gli scienziati, i meteorologi e i climatologi per le implicazioni sul clima e sul tempo. In questo weekend infatti sono previste piogge intense al nord e caldo al sud con sabbia sahariana in aumento per effetto dei forti venti di scirocco che spireranno.

Che cos’è la polvere sahariana

Dal punto di vista scientifico si parla di polvere sahariana perché le dimensioni del materiale trasportato sono minuscole. Per definizione ci riferiamo a sabbia quando abbiamo a che fare con polveri che vanno da 0,063 mm a 2 mm di diametro. I venti che soffiano dalle zone desertiche trasportano queste polveri e anche la sabbia, sebbene in quantità inferiori. Il vento da solo non è l’unica condizione necessaria affinché si verifichi questo fenomeno. Nelle zone di origine infatti si deve verificare il sollevamento connettivo delle masse d’aria per effetto della turbolenza atmosferica. Questi meccanismi hanno un nome e sono: saltazione, dust devil e haboob. Il viaggio delle polveri avviene con le correnti atmosferiche a getto subtropicale.

Polveri desertiche e qualità dell’aria

Nel nostro paese sono i venti da sub che trasportano le polveri sahariane e accade che vengano spinte sino alla Alpi. Ricordate il fenomeno della neve rossa di marzo? Si era già verificato a febbraio 2004 e 2014. Talvolta le polveri sahariane arrivano nell’Europa Centrale e si trovano delle tracce in Groenlandia. La sabbia del Sahara ha delle connessioni dirette e indirette con i cambiamenti climatici anche se le polveri restano comunque uno degli aspetti più incerti. La comunità scientifica continua a studiare il fenomeno anche se la presenza delle polveri sahariane è collegata con l’aumento della concentrazione delle polveri fini nell’aria, le cosiddette PM10.

[amazon_link asins=’B06XFPQQT4,B00ESFBF8E’ template=’ProductCarousel’ store=’giocattoli20c-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d2f17c2b-3f1e-11e8-ad45-2725c1eeb138′]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*