Roma, indagato studente che minacciò una professoressa

0
roma indagato studente minacciò professoressa

Il caso, avvenuto più di un anno fa, è stato oggetto di indagine da parte dei carabinieri, che hanno inviato un’informativa in Procura. Dopo l’ennesimo caso di bullismo nei confronti dei professori, infatti, si è sollevato il grande problema degli studenti che minacciano, talvolta in maniera brutale, i propri professori. Qualche giorno fa un analogo evento era capitato a Lucca.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

Bullismo contro i professori: il caso di Lucca

Qualche giorno fa il noto caso dello studente che ha certamente superato il limite nei confronti del suo professore è diventato più che conosciuto. Il ragazzo, che continuava ad impedire al suo professore di mettergli un’insufficienza cercando di togliergli il tablet con il quale annotare il voto, ha addirittura minacciato il suo professore, una volta che questi si è alzato per cercare di bloccare il suo irrequieto alunno, intimandogli di inginocchiarsi.

“Non farmi incaz…”, continuava a ripetere l’alunno, che intimava il suo professore di mettergli una sufficienza.

Il fatto è avvenuto a Lucca, e a pagarne lo scotto è stato un professore di italiano e storia, colpevole per aver messo un’insufficienza ad un suo alunno. Non è il primo caso di reazione smodata da parte di un alunno, che reagisce certamente non entro i limiti provocando disagio al proprio docente, mentre chi riprende, magari, se la ride.

Velletri, informativa alla Procura per minacce di un alunno

Tuttavia, l’episodio ha avuto l’importanza di sollevare una questione analoga, avvenuta tempo fa. In un istituto tecnico di Velletri, poco fuori Roma, uno studente ha reagito con minacce alla nota di una professoressa, che gli aveva promesso di mandarlo dal preside se avesse continuato.

Il ragazzo, che ha fatto spallucce alla pena promessa dalla professoressa, ha reagito in maniera aggressiva, promettendo alla professoressa di scioglierla nell’acido, farla finire in ospedale e rovesciarle la cattedra.

Ancora una volta, davanti a dei docenti immobilizzati (sia per ciò che sta avvenendo, sia per la loro posizione che impedisce loro di poter reagire bruscamente) le risate da parte del resto della classe, davanti a uno smartphone che sta filmando il tutto. Il filmato, dopo l’avvenuto degli ultimi giorni, è diventato abbastanza condiviso e virale, e ha avuto un effetto certamente negativo per gli studenti.

I carabinieri, infatti, hanno deciso di inviare un’informativa alla Procura, per via dell’ennesimo caso di bullismo contro i professori. I tre alunni, quindi, risultano essere al momento indagati.

Che sia, questo, un modo per salvaguardare anche la figura del professore? Negli ultimi giorni sempre più professionisti del ruolo si vedono, indubbiamente, minacciati. L’impossibilità da parte loro di poter reagire a tali scempi li proietta verso un futuro scolastico dove l’alunno rischia di poter prendere il sopravvento in una maniera del tutto violenta, senza che venga fatto nulla per impedirlo.

Aumento naturale e rassodante, Pagamento alla consegna GRATIS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.