Sistema immunitario? Logorato dall’ambiente

Il sistema immunitario si deteriora negli anni? Tutta colpa dell’ambiente. A influenzare l’attivita’, piu’ che i fattori genetici sono dieta, attivita’ fisica, inquinanti e microbi. E’ quanto hanno scovato gli studiosi.

Sistema immunitario, lo studio

I ricercatori dell’Universita’ di Stanford sono stati in grado di dare una tale conclusione grazie a un’innovativa tecnica, la citometria di massa, che consente di assegnare a ciascuna cellula, con speciali etichette chimiche, una specie di codice a barre per identificarle. Gli autori hanno cosi’ esaminato le proteine di centinaia di milioni di cellule del sistema immunitario.

“Lo studio, secondo Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’Istituto clinico Humanitas di Milano, si fonda su nuove tecnologie che, con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, consentono di analizzare la funzione delle cellule del sistema immunitario, piu’ numerose di quelle del cervello, non piu’ a livello di popolazione ma di singola cellula. 

L’esito dello studio

I ricercatori hanno definito alcune proteine, gli istoni, che aiutano il Dna a impacchettarsi nelle cellule come quelle che cambiano nel tempo, cioè nelle cellule immunitarie degli individui di eta’ piu’ avanzata le etichette cambiano nel tempo. Queste analisi sono state eseguite anche sui gemelli identici, che hanno il medesimo Dna. Per Mantovani, “i gemelli sono importanti per capire quanto di noi, e quindi delle nostre difese, e’ determinato da Dna o altri fattori. Ad esempio, quali pagine del libro della vita restano chiuse o vengono lette. Quello che sta emergendo sempre di piu’ e’ che le variazioni dovute all’ambiente sono dominanti nei processi infiammatori, dai quali dipendono, come dimostrano gli ultimi studi, durata e qualita’ della vita”.

Informazioni su Alessia D’Anna 489 Articoli
studentessa in giurisprudenza amante della scrittura, con esperienza nelle notizie dell'ultima ora

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*