5 motivi per installare una doccia walk-in

0
doccia

Quando si arreda il bagno, sono davvero tanti gli aspetti a cui porre attenzione. Tra questi, rientra la scelta della doccia. Come ben sai, i modelli tra cui scegliere sono numerosi. Nell’elenco, spicca la doccia walk-in. Se vuoi scoprire le sue peculiarità e i suoi vantaggi, non devi fare altro che proseguire nelle prossime righe di questo articolo, dove abbiamo selezionato ben 5 motivi per cui vale la pena installare questa tipologia di doccia.

Come è fatta la doccia walk-in?

Prima di capire perché installarla, cerchiamo di capire di cosa si parla quando si chiama in causa la tipologia di doccia a cui è dedicato questo articolo. Le caratteristiche della doccia walkin sono all’insegna dell’essenzialità: parliamo infatti di un modello aperto su più lati e di uno spazio “separato” dal resto del bagno da una parete in vetro, materiale che viene esaltato in tutto il suo fascino. Detto questo, entriamo nel vivo dei motivi per cui vale la pena installare questa tipologia di doccia nel proprio bagno.

Perché sceglierla

Perché scegliere la doccia walk-in? Diventata sempre più popolare negli ultimi anni, si contraddistingue per diversi e interessanti vantaggi. Ecco i principali.

La magia del minimalismo

Oggi come oggi, vanno tantissimo i bagni minimal. La tipologia di doccia a cui stiamo dedicando queste righe si presta alla perfezione. I motivi sono diversi e vedono in primo piano la parete in vetro – meglio se temperato, in quanto più sicuro – che, essendo priva di telai e sostegni evidenti, si rivela nella stanza da bagno quasi come una presenza eterea e leggera. Da non dimenticare è anche la continuità tra piatto doccia e pavimentazione, dettaglio che, a detta di molti, permette di mettere in primo piano una sorta di effetto spa.

Una soluzione adatta anche ai bagni non grandi

Chi pensa che la doccia walk-in sia adatta solo a bagni di estensione importante, può anche cambiare idea. Ricavandola da un angolo, infatti, la si può chiamare in causa anche quando si ha a che fare con un bagno di dimensioni medie o addirittura piccole. Provare per credere!

Pulizia più semplice e rapida

Arredare il bagno è un’impresa a dir poco affascinante. Nel momento in cui l’ambiente è perfetto e arriva la necessità di occuparsi – giustamente – delle pulizie, si fanno strada diversi crucci e fastidi. Il principale è legato al tempo. Grazie alla doccia walk-in, è possibile risolvere la problematica appena citata. Essendoci una sola parete e avendo a che fare con l’assenza, a differenza di quanto accade in altre situazioni, delle cerniere, le operazioni di pulizia e igienizzazione sono a dir poco semplici e soprattutto rapide.

Possibilità di esaltare al massimo la luce naturale

Nell’ottica della già citata creazione di un meraviglioso effetto spa, quando si chiama in causa la doccia walk-in è il caso di citare la possibilità, scegliendola, di esaltare al massimo la luce naturale, essenziale per il benessere fisico e interiore. Installando la doccia in corrispondenza di una finestra – che, se il livello di privacy lo consente, può essere lasciata anche senza tende – è possibile dare vita all’effetto sopra citato e regalare al proprio bagno un’atmosfera a dir poco speciale.

Risparmio economico

Ultimo ma non meno rilevante motivo per cui vale la pena considerare la doccia walk-in per il proprio bagno riguarda il risparmio economico. In questo frangente, essendoci come già detto una situazione all’essenzialità, le mansioni necessarie per l’installazione sono decisamente più contenute.

Attenzione: ovviamente non bisogna risparmiare sulla qualità dei materiali. Inoltre, è opportuno rivolgersi a un professionista per progettare i termoarredi – la doccia walk-in espone alle temperature basse – e per gestire al meglio la posa del piatto a filo pavimento e un’eventuale superficie antiscivolo in corrispondenza del piano sopra citato.