Che cos’è e a cosa serve la nichelatura chimica

0
nichelatura

La nichelatura chimica consiste nel realizzare un rivestimento sulla superficie dei metalli. È un processo che viene utilizzato in numerosi settori, anche perché il metallo, attraverso la nichelatura, assume delle proprietà importanti che possono essere sfruttate in molte situazioni. Di solito l’involucro che si forma in maniera compatta ed uniforme sulla superficie del metallo appare liscio e brillante. Può essere preceduto da una sabbiatura e in questo caso diventa un involucro opaco. Ma che cosa intendiamo esattamente quando parliamo di nichelatura chimica? Vediamo di saperne di più.

Che cos’è la nichelatura chimica

La nichelatura chimica, come quella svolta da Nicasil, consiste nella deposizione di uno strato di nichel sui metalli. Per mettere in atto questo processo viene utilizzata una particolare soluzione, che contiene una sostanza che fa scattare la reazione controllata, per ottenere così la deposizione di fosforo.

Infatti la nichelatura, se vogliamo essere più precisi, è costituita dalla deposizione di nichel e fosforo su alcune particolari superfici metalliche. A seconda del tipo del metallo su cui si vuole agire, vengono effettuate delle immersioni in varie soluzioni.

Possiamo definire la nichelatura chimica come una reazione di ossido-riduzione, che può essere eseguita su diversi materiali, come il rame, l’alluminio, l’acciaio e l’ottone. Il rivestimento di nichel e di fosforo che si viene ad avere sul metallo forma uno strato molto importante per agire contro la corrosione o contro l’abrasione. Il tutto viene eseguito tramite un passaggio termico, che ha l’obiettivo di rendere ancora più dura la superficie metallica.

Si vengono così a creare le caratteristiche della resistenza e della durezza, procedendo a degli stretti controlli a cui viene sottoposta ogni vasca di nichelatura. Ogni vasca è dotata anche di dosatori che, di tanto in tanto, rimboccano le soluzioni. Inoltre le stesse vasche possiedono anche degli strumenti che controllano il loro livello, le pompe filtro e le aspirazioni.

La nichelatura infine viene raggiunta anche attraverso dei processi di sgrassatura, che vengono eseguiti tramite detergenti chimici che tolgono grassi e oli. Alla fine, con dei risciacqui appositi, vengono eliminati gli ossidi delle saldature.

A che cosa serve la nichelatura chimica

Come abbiamo già accennato, il processo di nichelatura chimica è molto importante per garantire delle proprietà specifiche dei metalli contro la corrosione e contro l’usura. Naturalmente bisogna usare delle accortezze già prima dell’applicazione del procedimento stesso, perché bisogna assicurarsi che gli oggetti o i metalli su cui si lavora siano intatti, non segnati da ruggine o da corrosione.

Quindi con la nichelatura si ottiene la resistenza del metallo e il trattamento riesce a proteggere i materiali da eventuali sostanze nocive. Avviene un’aderenza dello strato alla superficie anche in oggetti particolarmente complessi da lavorare. Inoltre i metalli trattati diventano più resistenti all’abrasione e ai graffi, oltre a possedere una specifica idrorepellenza.

I settori di applicazione della nichelatura chimica

La nichelatura chimica è un processo molto utile in diversi settori e può essere applicato con una certa efficienza in molti contesti diversi fra di loro, da quello alimentare a quello automobilistico. Per esempio nel campo alimentare l’idrorepellenza che garantisce la scorrevolezza, l’antiaderenza e la resistenza alle temperature diventano delle caratteristiche importanti sia per l’uso pratico che per assicurare l’igiene dei prodotti.

Nel settore automobilistico si può sfruttare la nichelatura per ottenere uno strato antiattrito e una certa fluidità dei materiali che possono essere fondamentali per ridurre i rischi ed evitare i rallentamenti nella produzione.

Un altro settore in cui si utilizza spesso la nichelatura è quello dell’aeronautica per la resistenza contro l’abrasione, l’usura, gli acidi, gli agenti atmosferici e per ottenere un effetto di protezione dagli agenti corrosivi e dagli idrocarburi. Il processo di nichelatura garantisce infatti per le superfici una funzionalità che resiste invariata nel tempo.