Che cos’è la sindrome di Ramsay Hunt? Ecco la patologia che ha colpito Justin Bieber

0

La sindrome di Ramsay Hunt è una patologia neurologica derivata dalle conseguenze, spesso gravi, dell’infezione da virus Herpes Zoster da cui vengono colpite ogni anno circa 20 000 persone. Questo virus paralizza i nervi del volto e forma vesciche sull’orecchio esterno e interno, vicino al naso e alla bocca. A seconda delle caratteristiche che la compongono, è possibile riconoscere 3 tipi di sindrome di Ramsay-Hunt. Come già detto, questa sindrome è causata dalla riattivazione del virus herpes zoster: esso può rimanere dormiente nei nervi per diversi anni e riattivarsi poi causando dei danni.

Quali sono i sintomi della sindrome di Ramsay Hunt?

Tra i sintomi più comuni di questa patologia neurologica troviamo:

  • paralisi dei muscoli facciali sul lato colpito dall’infezione transitoria o permanente;
  • sfoghi, eruzioni cutanee e vesciche intorno all’orecchio;
  • vertigini dalla durata di giorni o settimane;
  • secchezza oculare;
  • perdita dell’udito , può essere permanente oppure risolversi parzialmente o completamente;
  • cambiamenti nella sensazione del gusto;
  • dolore all’orecchio.

C’è da dire, però, che anche in base alla tipologia della sindrome, che ricordiamo si può manifestare in tre tipologie diverse, possono cambiare i sintomi.

Le tre tipologie della sindrome di Ramsay Hunt

Vediamo in che modo si manifestano le tre tipologie della sindrome di Ramsay Hunt:

  1. La prima tipologia è di origine neurologica, a carattere degenerativo, ed è molto rara. Il primo tipo è caratterizzato da deficit cognitivi, tremore delle mani, ipotonia dei muscoli, epilessia, convulsioni, errori nella coordinazione dei movimenti e atassia di carattere progressivo. Questa tipologia viene anche definita dissinergia cerebrale mioclonica di Hunt.
  2. La seconda tipologia della Sindrome di Ramsay-Hunt è caratterizzata da manifestazioni cutanee nella zona dell’orecchio e paralisi del nervo facciale bilaterale ed è causata dal Varicella-Zoster, un virus che colpisce il ganglio genicolato.
  3. La terza tipologia della Sindrome di Ramsay-Hunt, chiamata anche Malattia di Hunt, è spesso di origine professionale e colpisce il nervo ulnare, causando un progressivo peggiorare del coordinamento del gomito, tremore, sensazione d’immobilità del braccio e, nei casi più gravi, infezione del nervo ulnare e paralisi di una delle braccia.

Causa e diagnosi della sindrome di Ramsay Hunt

Il trattamento della Sindrome di Ramsay-Hunt, dunque, può variare in base alla tipologia diagnosticata. Il trattamento del primo tipo, ad esempio, è di natura sintomatica e si assumono farmaci per gli attacchi convulsivi ed epilettici. Per quanto riguarda il secondo tipo, invece, manifestandosi delle lesioni cutanee, il trattamento è più semplice e non richiede molto tempo, mentre la paralisi del nervo facciale richiederà cure farmacologiche specifiche, esercizi e massaggi. Infine, la terapia indicata per il terzo tipo di Sindrome di Ramsay-Hunt è di natura farmacologica e fisioterapica, ma non è sicuro che verrà permessa nuovamente la mobilità del braccio.