Come arredare l’ingresso: consigli ed errori da non fare

0
porta

Stai rinnovando gli arredi di alcuni ambienti di casa tua o ti sei appena trasferita e devi pensare all’arredamento di tutta la casa? Quando si arreda una casa, come saprai, bisogna tenere in considerazioni molteplici fattori per ciascuna stanza, prestando attenzione agli arredi di ciascun locale in modo da ottenere un risultato ottimale.

Nello specifico, uno degli ambienti che viene spesso trascurato è sicuramente l’ingresso, una zona di passaggio che quasi sempre non viene sfruttata al massimo, sprecandone il potenziale sia estetico che funzionale. In questo articolo ti forniamo alcuni consigli da seguire e ti suggeriamo anche quali comportamenti devi evitare per arredare questa parte di casa tua.

Definire lo stile

Come per tutte le altre stanze della casa, anche l’ingresso dovrà seguire in tutti gli elementi d’arredamento che lo comporranno, uno stile preciso da te scelto prima di iniziare gli acquisti.

Per essere in armonia con il resto della tua casa infatti, dovrai arredare l’ingresso nello stesso stile, altrimenti risulterà automaticamente disordinato e poco piacevole alla vista, sia degli ospiti sia tua quando ogni giorno passerai più volte in quella zona.

Renderlo accogliente e pratico

Come immaginerai, l’ingresso di una casa è un po’ come un biglietto da visita, proprio perché è il primo scorcio che i tuoi ospiti vedranno di casa tua. In quanto tale, sono due le caratteristiche che devono essere rispettate: deve essere confortevole e funzionale.

Ciò significa che deve soddisfare le tue esigenze, quindi fare da zona di supporto quando esci di casa di fretta la mattina e torni stanca la sera, in modo da agevolarti la vita nelle piccole cose. Per fare ciò, non può assolutamente mancare un tavolo consolle di stile, che potrai completare con uno svuota tasche in cui riporre le chiavi e gli occhiali da sole ogni giorno.

Per scegliere la consolle perfetta per il tuo ingresso, assicurati di prendere bene le misure degli spazi e di seguire il tuo stile, oppure scegli un elemento abbastanza neutro sia per quanto riguarda i colori che i materiali, in modo che si abbini ad ogni atmosfera. Su Luce Design troverai diversi modelli che possono fare per te, dal più romantico ad altri più essenziali per soddisfare i gusti di tutti.

Dosare bene l’illuminazione

In ogni cosa, il troppo stroppia, ma anche troppo poco non va bene. Quindi, al momento di scegliere le luci che metterai nel tuo ingresso, stai attenta a non esagerare né in un modo né nell’altro, altrimenti vai incontro all’effetto discoteca o sgabuzzino buio.

Insomma, l’ingresso è uno di quegli ambienti che necessita un’illuminazione ad hoc, progettata appositamente per i tuoi spazi e le tue esigenze. Puoi pensare ad una lampada da appoggiare alla consolle e per completare dei faretti a led ben distribuiti sul soffitto che ti permettono di risparmiare sulla bolletta illuminando comunque ogni angolo dell’ingresso.

Stai attenta principalmente a dosare bene le luci per non accecare chi entra in casa e allo stesso tempo non cadere nella tristezza di un ingresso buio.

Mantenere l’ordine assoluto

È un proposito che ci facciamo ogni qualvolta giunge il momento di riordinare casa e di fare le pulizie, ma soprattutto per l’ingresso è necessario rispettarlo. Certo, quando abbiamo ospiti pianifichiamo una sessione di pulizie apposita per non fare brutta figura, ma capiteranno sempre quelle volte in cui non avrai tempo di mettere a posto all’ultimo.

Per evitare di fare tutto di corsa e non ottenere i risultati sperati, organizza il tuo ingresso con una scarpiera a muro, in modo da poter riporre facilmente le scarpe ogni volta che rientri e averle a portata di mano (e di piede, soprattutto) quando devi uscire.