Come scegliere il dentista

0

La cura della salute dei denti e del cavo orale ricopre un’importanza basilare, troppo spesso messa in secondo piano soprattutto per la paura del dentista, una delle più diffuse tra gli esseri umani di ogni età e cultura. Problematica che affonda le sue radici in diverse cause, deve essere superata in quanto, se le criticità a livello orale e dentale non vengono gestite in tempo, le ripercussioni possono essere molto serie.

Un buon modo per eliminare con un colpo di spugna la paura prevede il fatto di passare in rassegna i consigli su come scegliere il miglior dentista possibile. Nelle prossime righe di questo articolo, abbiamo cercato di riassumere alcuni dei suggerimenti più utili al proposito.

Competenza prima di tutto

Il primo passo per scegliere il dentista prevede il fatto di orientarsi verso professionisti con competenze solide e certificate. Il principale punto di riferimento in merito è l’archivio dei nominativi presente sul sito ufficiale della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri.

Nel momento in cui si ha in mano il nome di un professionista, basta inserirlo nell’apposito record presente sul sito web per avere subito un’idea della sua iscrizione all’ordine. Sì, si tratta di un consiglio ripetuto spesso a chi cerca un dentista. Purtroppo è doveroso ribadirlo in quanto, ancora oggi, non mancano i casi di cronaca che parlano di persone che esercitano abusivamente la professione.

La vicinanza

Un altro aspetto del quale è bene tenere conto nel momento in cui si sceglie un dentista è la vicinanza fisica al proprio domicilio. Può sembrare un dettaglio superfluo, ma non lo è così tanto se si pensa ai casi di urgenza, come per esempio l’insorgenza di problematiche come la pulpite, una situazione in cui si ha a che fare con livelli di dolore spesso difficili da gestire. In tali circostanze, avere la possibilità di raggiungere il dentista in poco tempo è oggettivamente importante.

Igiene e rispetto delle norme anti Covid

Proseguendo con l’elenco degli aspetti che è opportuno considerare nel momento in cui ci si impegna a scegliere il dentista, un doveroso cenno deve essere dedicato al livello di igiene e al rispetto delle norme anti Covid. L’ideale per farsi un’idea in merito sarebbe visitare i locali dello studio. Tutti sappiamo che non è sempre possibile farlo, motivo per cui rappresenta un ottimo biglietto da visita la scelta che alcune realtà fanno di dedicare una pagina sul sito alle soluzioni utilizzate per preservare la sterilità degli ambienti di lavoro. Come si può leggere sul sito Centrodelsorrisocuneo.it,  fondamentale è il ricorso al materiale monouso, per non parlare dell’importanza della sterilizzazione in autoclave eseguita considerando standard ospedalieri.

L’importanza della specializzazione

Essenziale è anche accertarsi, dando un’occhiata al sito, della specializzazione dei professionisti che operano presso lo studio. Quando ci si rivolge a un dentista, infatti, lo si fa per motivi molto diversi e l’approccio può cambiare sulla base di numerosi fattori, età, sesso ed eventuale stato di gravidanza in primis.

Attenzione al preventivo

Un criterio basilare per scegliere un dentista riguarda la chiarezza del preventivo. Nel momento in cui lo si riceve, è importante controllare che sia il più possibile dettagliato. Se è impreciso o nebuloso su alcune parti, è bene valutare la scelta di un altro studio.

Facciamo altresì presente che, in ogni caso, non esistono tariffe massime o minime stabilite dall’Ordine.

Il parere del medico di base

Concludiamo facendo presente che, in caso di indecisione sulla scelta del dentista, una buona idea può prevedere il fatto di chiedere consiglio al medico di base che, nella maggior parte dei casi, ha diversi contatti con specialisti sul territorio.