Listeria, ritirato lotto di Gorgonzola: cosa raccomanda il Ministero della Salute

0
Il ministero della salute dispone il ritiro di un lotto di Gorgonzola venduto nei punti vendita Eurospin in confezioni da 300g. Il rischio è microbiologico.

Il Ministero della Salute dispone il ritiro del lotto di Gorgonzola 218246252, venduto nei punti vendita Eurospin in confezioni da 300g. Il rischio è di Listeria.

Il ritiro del lotto di Gorgonzola venduto negli Eurospin per rischio Listeria

Il Ministero della Salute ha disposto il ritiro del Gorgonzola Dolce DOP del marchio Pascoli Italiani, commercializzato nei negozi Eurospin in confezioni da 300g. Il formaggio in questione appartiene al lotto di produzione 218246252, prodotto nello stabilimento di Gelmini Carlo Srl con sede a Besate, Milano. La data di scadenza indicata sulla confezione dei prodotti interessati al ritiro è l’8 novembre 2022.

Il motivo del richiamo indicato dal Ministero della Salute è la possibile presenza di Listera monocytogenes: il rischio è cioè microbiologico. L’avvertenza è di “non consumare il prodotto e riportarlo al punto vendita per la sostituzione o il rimborso”.

Altri richiami del Ministero della Salute per rischio microbiologico nel mese di ottobre

Il ritiro Gorgonzola DOP di Pascoli Italiani è l’ennesimo richiamo del Ministero della Salute per possibile rischio microbiologico da Listeria monocytogenes delle ultime settimane. Dall’inizio del mese di ottobre sono stati ritirati dal mercato alimentare per possibile presenza di questo batterio:

  • Porchetta di Ariccia IGP dei Supermercati IPERAL S.p.a
  • Tramezzini salmone e maionese di Gli Allegri Sapori venduti da Penny Market s.r.l.
  • Pancakes al cioccolato di Bernard Jarnoux Crepier venduti da Creperie Jarnoux

Cos’è la Listeria e quali sono gli alimenti a rischio secondo l’Istituto Superiore di Sanità

L’Istituto Superiore di Sanità spiega che: “La listeriosi è un’infezione causata dal batterio Listeria monocytogenes, generalmente dovuta all’ingestione di cibo contaminato e pertanto classificata fra le malattie trasmesse attraverso gli alimenti.

Sono inoltre riportati gli alimenti principalmente associati alla listeriosi: pesce affumicato (es. salmone), prodotti a base di carne (paté, würstel, carni in generale poco cotte), formaggi a pasta molle (come il Brie), formaggi erborinati (ovvero con muffa, come appunto il gorgonzola), formaggi poco stagionati, frutta e verdura preconfezionati e latte non pastorizzato.

Le raccomandazioni del Ministero della Salute per evitare il rischio di infezione da Listeria

A causa dei casi clinici di Listeria segnalati in diverse regioni italiane, il Ministero della Salute ha predisposto alcune semplici regole da seguire al supermercato e a casa per ridurre il rischio di contrarre un’infezione batterica da Listeria:

Innanzitutto, prestare la massima attenzione all’etichettatura del prodotto, e seguire le istruzioni per una corretta modalità di conservazione, preparazione e consumo degli alimenti.

In cucina le regole del Ministero della Salute sono sono 4:

  1. Pulire le superfici e gli utensili che vengono in contatto con gli alimenti e lavarsi spesso le mani durante la preparazione dei cibi.
  2. Cuocere bene gli alimenti (in particolare la carne insaccata) e conservare in frigo i cibi preparati in anticipo e riscaldarli ad alta temperatura prima del consumo.
  3. Conservare correttamente gli alimenti: i cibi crudi e quelli cotti non devono mai entrare in contatto, è importante conservarli separatamente.
  4. Conservare correttamente alimenti congelati/surgelati: non lasciare i cibi deperibili a temperatura ambiente e rispettare la temperatura di conservazione riportata in etichetta.

L’Istituto Superiore di Sanità invita a lavare accuratamente frutta e verdura prima del consumo, anche nel caso in cui la frutta dovesse essere sbucciata è comunque importante lavarla.

Infine, si raccomanda di rispettare sempre meticolosamente le date di scadenza indicate sulle confezioni.