Pagamento POS, ecco tutti i vantaggi dei sistemi di nuova generazione

0
Pagamenti Pos

Al giorno d’oggi, abbiamo ormai imparato cosa voglia dire avere a che fare con un POS, anche se probabilmente in pochi sanno che l’acronimo corrisponde effettivamente a quel device che viene impiegato in tutti i negozi e supermercati e che consente di effettuare il pagamento della spesa mediante una carta di debito piuttosto che una carta di credito.

Nel corso degli ultimi tempi sono stati lanciati dei nuovi dispositivi POS di ultima generazione, che si caratterizzano per mettere a disposizione delle opzioni e funzioni innovative, oltre che tutta una serie di servizi integrati. È importante mettere in evidenza come, attualmente, tramite un POS senza fili vi sia la possibilità di accettare dei pagamenti digitali di ogni tipologia, senza dimenticare come si possano impiegare anche delle app avanzate per poter gestire in maniera corretta l’attività corrente.

Il funzionamento di un POS

 

Quando si parla di POS, quindi, si fa riferimento a un vero e proprio terminale che offre la possibilità di portare a termine dei pagamenti in formato elettronico con un gran numero di sistemi differenti.

Nella maggior parte dei casi, la maggioranza dei POS che si trovano attualmente sul mercato, usati da parte degli esercenti, si caratterizza per accettare il pagamento usando delle carte di debito e di credito che fanno parte dei più importanti e rinomati circuiti a livello internazionale. Non solo, nel corso degli ultimi tempi si sono diffusi anche dei modelli all’avanguardia di POS, che garantiscono la possibilità di pagare direttamente mediante il proprio smartphone, ma anche tramite QRcode oppure utilizzando dei buoni pasto.

Tutte quelle volte in cui per eseguire un pagamento POS viene usato questo sistema, è bene mettere in evidenza come questo device va a leggere il sistema digitale che viene scelto da parte dell’acquirente e va a trasferire sul conto dell’esercente il saldo che si riferisce all’acquisto, sia in presa diretta che seguendo la modalità differita.

Nella maggior parte dei casi l’esercente è in grado di saldare un conto per questo tipo di servizio, che è strettamente legato alla tipologia di contratto che è stato portato a termine con l’istituto di credito da cui è stato ottenuto questo dispositivo.

Quali sono i punti di forza del POS

 

I pagamenti che avvengono mediante dei canali digitali mettono a disposizione un gran numero di vantaggi, non solo in riferimento a chi effettua gli acquisti, ma anche per tutti coloro che devono vendere. Il negoziante, ma si può trattare anche del lavoratore autonomo, il coltivatore diretto, hanno la possibilità, mediante il POS, di mettere a disposizione dei propri clienti un altro sistema di pagamento, che consente quindi di spalancare le porte a dei nuovi clienti.

Non solo, visto che grazie al POS l’esercente si trova con la cassa praticamente senza contanti, di conseguenza non dovrà affrontare tutte quelle problematiche che sono legate, ad esempio, ai furti oppure alla necessità di effettuare il trasferimento dei contanti in una banca.

I vantaggi, tra le altre cose, sono molto diffusi, dal momento che effettuare un pagamento usando una carta evita di dover fare i conti con il problema del resto in monetine, che spesso e volentieri risulta particolarmente antipatico sia per l’esercente che per chi acquista.

In commercio, come si può facilmente intuire, c’è la possibilità di trovare un gran numero di tipologie di POS. Quello più tradizionale è fisso e si caratterizza per andare a collegarsi sia con il registratore di cassa che con la rete telefonica. Il POS senza fili, invece, si collega mediante la rete WiFi del negozio e si può integrare direttamente con il registratore di cassa.