Piero Sonaglia, morto l’assistente di Maria De Filippi: lutto per Mediaset

0
Morte di Piero Sonaglia, assistente di Maria De Filippi, cause della morte di Piero Sonaglia

E’ venuto a mancare Piero Sonaglia, uno dei migliori e popolari assistenti di Maria De Filippi; infatti, nonostante egli non fosse un personaggio della televisione, era sto spesso ripreso ed era conosciuto dal pubblico dei programmi di Maria. Ad annunciarne la scomparsa è stato il regista Roberto Cenci, attraverso un post su Instagram in cui ha scritto: “Per sempre con noi, ciao Piero”. Piero aveva collaborato accanto alla presentatrice italiana in molti dei suoi programmi: Uomini e Donne, Amici, C’è Posta per Te e Tu Si Que Vales sempre al suo fianco, “dall’inizio” – come afferma lei – e proprio per il legame lavorativo e soprattutto affettivo che avevano, Maria De Filippi, attraverso un post pubblicato sulla pagina ufficiale di Uomini e Donne, ha salutato il tanto caro assistente, con delle parole piene di dolore e tristezza.

Piero Sonaglia come è morto?

Non sono ancora note le cause della morte dell’assistente di Maria De Filippi, non si sa di lui se abbia avuto un tumore o qualche altro tipo di malattia. Certo è che erano ormai giorni, se non settimane, che Piero non era più presente nelle trasmissioni di Maria. La famiglia non si è ancora pronunciata sullo stato di salute dell’uomo e cerca di mantenere il massimo silenzio sulla sua scomparsa. Potrebbe essere stata anche una morte causata dal Covid, ma non si ha alcun tipo di conferma.

Morte Piero Sonaglia: le parole di Maria De Filippi su Instagram

Maria De Filippi ha deciso di salutare il suo tanto amato assistente con un post su Instagram pubblicato sulla pagina uominiedonne“Fa davvero malissimo.” – ha cominciato Maria – “La tua voce, il tuo volto, il tuo sguardo attento, il tuo modo di esserci, la capacità di ascoltare. Sempre teso a cercare di fare la cosa giusta. Ho iniziato con te. Ho vissuto il mio lavoro sempre con te, con il tuo sorriso e le tue spalle forti, pronto a portare la tua squadra e me per prima, sempre sani e salvi in porto. Nel modo giusto, per tutti.” – Ha in seguito aggiunto – “E ogni volta che sarò in studio non smetterò di cercare il tuo sguardo nella certezza che ti troverò, che mi capirai in un secondo come sempre, nella certezza che alzerai il pollice per dirmi che va tutto bene.” – Ha infine concluso – “Ti ho voluto bene, ti voglio bene e te ne vorrò sempre. Maria”.