Silvio Berlusconi, polemica per le sue frasi su Putin: “Gli ho regalato Lambrusco, l’ho conosciuto come uomo di pace”

0
Silvio Berlusconi polemica per frasi su Putin, audio diffuso da LaPresse

Hanno destato particolare scalpore le dichiarazioni che il capo di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha rivolto ad alcuni esponenti del suo partito, in riferimento alla figura di Vladimir Putin. Le parole di Berlusconi, con le quali parla del Presidente della Russia con accezione assolutamente positiva, sono state poi smentite dal Cavaliere, che ha dichiarato di essersi riferito a fatti e accadimenti del passato: una registrazione di LaPresse, però, dimostra che si tratta di dichiarazioni attuali, che fanno riferimento alla realtà della guerra e delle sanzioni della Russia.

Le parole di Silvio Berlusconi su Putin, il regalo del Lambrusco e la situazione della guerra

In un messaggio ai suoi, Silvio Berlusconi ha fatto sapere di essere molto preoccupato dalla situazione generata dalla posizione dell’Italia nei confronti della Russia e della guerra contro l’Ucraina. In particolar modo, ha spiegato di aver conosciuto Putin come uomo di pace e di aver scambiato bottiglie di vodka e Lambrusco in occasione del loro ultimo contatto, allegate a una lettera particolarmente dolce con cui i due hanno rinsaldato i loro rapporti.

La smentita del leader di Forza Italia

Incalzato a proposito delle sue dichiarazioni, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha spiegato che il riferimento era ad un accadimento passato, che rievocava parlando ai suoi. Il leader di Forza Italia ha rilasciato diverse dichiarazioni, in occasione del 18 ottobre del 2022, soprattutto per quel che concerne i nomi dei prossimi Ministri italiani nell’ambito della XIX legislatura. 

LaPresse riporta un audio in cui si ascoltano le parole di Silvio Berlusconi

La smentita di Silvio Berlusconi è stata oggetto di discussione in virtù di un file audio diffuso dall’agenzia di stampa LaPresse, che conferma le impressioni iniziali. Silvio Berlusconi non parlava rievocando un evento passato ma in riferimento ad un contatto che c’è stato di recente, oltre che ad uno scambio di lettere e regali tra i due.

Queste le parole di Silvio Berlusconi che si ascoltano nel file audio di LaPresse:

“I ministri russi, in diverse occasioni, hanno detto che noi siamo già in guerra con loro, perché forniamo armi e finanziamenti all’Ucraina. Io personalmente non posso esprimere il mio parere, perché se poi viene raccontato alla stampa o altro, viene fuori un disastro, però sono molto preoccupato. Ho rilassato un po’ i rapporti con il Presidente Putin, nel senso che per il mio compleanno mi ha mandato 20 bottiglie di vodka e una lettera dolcissima; io gli ho risposto con delle bottiglie di Lambrusco e una lettera altrettanto dolce. Io ero stato dichiarato da lui il primo dei suoi 5 veri amici.”