Tubi currogati: la soluzione migliore come passacavi

0
tubi

Nel momento in cui si provvede alla realizzazione di un impianto elettrico, per fare in modo che poi si possa senza alcun problema installare prese, quadri e altri elementi del genere, è fondamentale prestare la massima attenzione alla costruzione dei giusti condotti elettrici. Questi ultimi si snodano lungo le pareti, ma anche attraverso i pavimenti e hanno un ruolo fondamentale.

È abbastanza facile intuire come i cavi elettrici non si possono collocare in modo diretto sulla muratura oppure all’interno del pavimento, ma devono essere protetti in maniera consona. Di conseguenza, vengono usati dei tubi un po’ più grandi rispetto ai cavi elettrici, che nella maggior parte dei casi vengono realizzati in un materiale plastico, che hanno proprio la funzione di garantire protezione ai cavi rispetto all’umidità, ma anche a possibili compressioni oppure a degli urti. Nel caso in cui ne aveste necessità, si può dare un’occhiata ai tubi currogati di Electrolight, caratterizzati da un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Le caratteristiche dei tubi corrugati

Si tratta di una tipologia di tubo protettivo molto diffusa in ambito edile. Infatti, i tubi corrugati si caratterizzano per essere realizzati con dei materiali che denotano un alto livello di flessibilità. Il vantaggio, in tal senso, è quello di evitare la creazione di curve particolarmente rigide. Non solo, dato che un altro aspetto positivo legato all’uso di tubi corrugati è che la stesura dell’impianto può avvenire con un’ottima continuità.

Un altro tra i numerosi pregi dei tubi corrugati troviamo senz’altro il fatto di offrire un alto livello di resistenza dal punto di vista meccanico, ma non solo. Infatti, tra gli altri aspetti positivi c’è anche quello di una notevole flessibilità. Infine, è bene mettere in evidenza come siano largamente diffusi proprio perché sono decisamente semplici e comodi da assemblare con i cavetti elettrici.

Le principali tipologie di tubi corrugati

Acquistare dei tubi corrugati è decisamente semplice, anche per via della presenza di differenti colorazioni. In questo modo, chi provvede all’installazione, potrà riconoscere in modo immediato e senza alcun problema il tipo di cavi che si snodano all’interno di tali tubi.

Il tubo corrugato che viene realizzati in polipropilene classico, proprio per via degli standard che vengono rispettati in fase di costruzione, riesce a garantire flessibilità, resistenza e una praticità che non ha eguali quando si tratta di provvedere all’assemblaggio dei cavi elettrici. È chiaro che la sezione del tubo può essere differente in relazione al numero di cavi che si dovrà ospitare. In commercio c’è la possibilità di trovare dei tubi corrugati a doppia parete, oppure dei tubi corrugati pesanti, che vengono impiegati perlopiù in ambito industriale.

Come vengono usati i tubi corrugati

L’utilizzo di una tipologia di tubo piuttosto che un’altra è strettamente correlata alla tipologia di impianto che si ha intenzione e necessità di realizzare. Nella maggior parte dei casi, è opera del tecnico che provvede all’installazione prendere la decisione in riferimento a quale soluzione possa dare i risultati più efficaci. Ovvero, dovrà scegliere il tipo di tubo da collocare in opera, in maniera tale da raggiungere una resa dei lavori migliore.

I tubi corrugati vengono largamente impiegati nel campo automotive. Infatti, sono in grado di garantire un alto livello di protezione rispetto a ogni tipo di “attacco” degli agenti atmosferici, ma non solo. Infatti, sono molto resistenti anche rispetto alle sostanze chimiche, piuttosto che a delle sorgenti di calore. Infine, possono tornare utili ed efficaci anche per ridurre il più possibile sia le interferenze che la rumorosità. Vengono spesso e volentieri impiegati anche in ambito industriale nella realizzazione degli impianti relativi ai gas di scarico, oppure per proteggere i cavi di cablaggio di auto e moto.