UE: stabilito tetto del contante a 10 mila euro in tutta Europa

0
Il Consiglio europeo stabilisce il tetto del contante a 10 mila euro in tutti i paesi dell'Unione Europea: è una misura anti-terrorismo.

Il Consiglio europeo stabilisce il tetto del contante a 10 mila euro in tutti i paesi dell’Unione Europea: è una misura anti-terrorismo.

UE stabilisce tetto del contante a 10 mila euro

Il Consiglio europeo approva la nuova direttiva secondo cui in tutti i paesi dell’Unione Europea viene stabilito il tetto del denaro contante a 10 mila euro. I singoli stati dell’UE hanno inoltre la possibilità di imporre limiti massimi inferiori ai 10 mila euro, ma non sarà possibile in alcun modo innalzare il tetto del contante stabilito dall’UE.

Di questa direttiva si era già discusso in Europa, insieme alla proposta avanzata relativa al trasferimento dei fondi, già approvata dal Parlamento europeo. Il tetto del contante stabilito a 10 mila euro e il trasferimento dei fondi andranno a costituire il nuovo regolamento anti-riciclaggio dell’Unione Europea.

Le parole del presidente di turno dell’UE

I membri del Consiglio europeo definiscono la direttiva che stabilisce il tetto del contante a 10 mila euro in tutti i paesi dell’Unione una misura anti-terroristica.

Il presidente di turno dell’UE e ministro delle Finanze della Repubblica Ceca, Zbynek Stanjura, ha spiegato:

I terroristi e coloro che li finanziano non sono benvenuti in Europa. Per riciclare il denaro sporco, i singoli criminali e le organizzazioni criminali hanno dovuto cercare lacune nelle nostre norme vigenti, che sono già piuttosto rigorose. Ma la nostra intenzione è di colmare ulteriormente queste lacune e applicare norme ancora più rigorose in tutti gli Stati membri dell’Ue. I pagamenti in contanti di importo elevato, oltre i 10 mila euro diventeranno impossibili. Sarà molto più difficile cercare di mantenere l’anonimato quando si acquistano o si vendono cripto-attività. Non sarà più possibile nascondersi dietro vari livelli di proprietà delle società. Diventerà difficile anche riciclare denaro sporco attraverso gioiellieri o orafi”

Altre misure anti-riciclaggio adottate dall’UE

Insieme al tetto stabilito dal Consiglio europeo per i pagamenti in contanti, l’Unione Europea ha previsto anche diverse misure di verifica della clientela per gli operatori sulle criptovalute nei casi in cui le transazioni superino i 1000 euro.

Stabilite anche regole per i commercianti di metalli preziosi, pietre preziose e beni culturali: si pensi ad esempio a gioiellieri, orologiai e orafi.