Vaiolo delle scimmie: 2 nuovi casi in Italia e tutti i numeri del virus in Europa

0
Virus da vaiolo delle scimmie nuovi casi in Italia, tutti i numeri del virus in Europa

Il virus del vaiolo delle scimmie inizia a diventare sempre più preoccupante in tutto il mondo, in virtù del emergere di nuovi casi che avviene in maniera incredibilmente veloce. Stando a quanto riportato dai media internazionali, in Italia sono tre i casi confermati di vaiolo delle scimmie, mentre nel Regno Unito, con 11 nuovi casi, si è giunti ai 20 casi totali. La Nazione che sembra essere attualmente più colpita dal virus del vaiolo delle scimmie è la Spagna, con nuovi 23 casi totali registrati nelle ultime 24 ore. Al fine di comprendere tutto ciò che c’è da sapere a proposito del virus del vaiolo delle scimmie, è importante sottolineare quali sono i sintomi e qual è la situazione che si avverte, attualmente, in Europa.

Tutti i nuovi casi di virus da vaiolo delle scimmie in Italia e in Europa

I casi di virus da vaiolo delle scimmie che sono stati confermati in tutta Europa iniziano ad essere preoccupanti, tanto che, secondo i media internazionali, l’Organizzazione Mondiale della Sanità convocherà una riunione di emergenza per capire quali possono essere le linee guida per affrontare la situazione del virus da vaiolo delle scimmie. A seguito di due anni in cui il Coronavirus ha imperversato cambiando le abitudini di tantissime persone, il virus da vaiolo delle scimmie rappresenta sicuramente una preoccupazione molto elevata per tantissime persone che, ovviamente, non vogliono ritornare a una tipologia di vita propria di ristrettezze e lockdown.

Secondo i suddetti media, in Italia sono stati confermati 3 casi di vaiolo delle scimmie, tutti in carico all’Istituto di malattie infettive Spallanzani di Roma. Un primo caso è stato identificato il 19 maggio 2022, a cui si associano altri due casi che sono stati confermati dalle analisi effettuate all’interno dell’ospedale. Tutti e tre i casi sono tra di loro collegati, trattandosi di persone che provenivano dalle Canarie in Spagna. Proprio la Spagna, con nuovi 23 casi nelle ultime 24 ore, rappresenta la nazione attualmente più colpita dal virus da vaiolo delle scimmie, mentre il Regno Unito ha fatto segnare altri 11 casi di vaiolo che si aggiungono ai 9 che erano già stati identificati all’interno della nazione. Il primo caso, completamente slegato dalla realtà spagnola o inglese, è stato invece identificato in Francia. Si tratta di un uomo di 29 anni che ha presentato, per primo, i sintomi del vaiolo delle scimmie.

Come si trasmette il virus da vaiolo delle scimmie?

Secondo i media l’Organizzazione mondiale della Sanità avrebbe deciso di convocare una riunione di emergenza per affrontare il crescente pericolo relativo alla diffusione, sempre più preoccupante, della malattia e del virus da vaiolo delle scimmie. In Italia , chiaramente, la situazione viene monitorata costantemente dalla Ministro della Salute Roberto Speranza, mentre è già stata diffusa una panoramica relativa a come la malattia si trasmette da una persona all’altra. Generalmente, la diffusione e la trasmissione del virus da vaiolo delle scimmie avviene attraverso goccioline di saliva e contatto con lesioni e liquidi biologici infetti; per ora, la situazione non appare preoccupante, per quanto si raccomanda massima attenzione e prudenza nei contatti stretti o sessuali.