Aspirina efficace contro il cancro gastrico

0
Tumore gastrico: l'aspirina è efficace per la prevenzione?

Ci sono nuove conferme sull’efficacia dell’Aspirina nella prevenzione dei tumori, in particolari di quelli che interessano l’apparato digerente. Un gruppo di ricercatori spagnoli ha scoperto che c’è un collegamento tra la riduzione del rischio di cancro gastrico e l’utilizzo di Aspirina.

Tumori gastroenterici, rischio ridotto del 47%

Nel corso del congresso United European Gastroenterology sono stati presentati i risultati di uno studio condotto su 600mila persone che ha fatto emergere il ruolo dell’Aspirina per la nostra salute. A quanto pare il farmaco riduce del 47% il rischio di tumore al fegato ed esofago, del 38% i tumori gastrici, del 34% quelli al pancreas e infine del 24% al colon-retto.

Il gruppo di ricercatori spagnoli è stato coordinato dal professore Kelvin Tsoi della Chinese University di Hong Kong. La ricerca è durata più di 10 anni e gli studiosi sono riusciti a dimostrare che l’assunzione regolare di Aspirina diminuisce il rischio di sviluppare un cancro. L’antinfiammatorio è efficace soprattutto contro i tumori gastrici ma sono in corso degli approfondimenti per capire qual è il suo ruolo per le leucemie, tumori al polmone e alla prostata.

Aspirina inefficace contro il cancro al seno

Purtroppo l’Aspirina non previene altri tumori come il cancro al seno, ai reni, alla vescica e il mieloma multiplo. Giordano Beretta, responsabile dell’Oncologia Medica di Humanitas Gavazzeni di Bergamo e presidente dell’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) ha spiegato che l’assunzione prolungata dei Fans come l’Aspirina riducono l’incidenza dei tumori gastrici e questi dati erano conosciuti da tempo. Le popolazioni orientali inoltre hanno una risposta diversa rispetto a quelle occidentali perché l’attività enzimatica non è la stessa.

Il cancro si previene con l’Aspirina?

Dopo aver letto questa notizia molti potrebbero correre in farmacia e comprare tutte le confezioni di Aspirina disponibili. Non dimenticate che si tratta sempre di un farmaco e che ci possono essere effetti collaterali. Giordano Beretta infatti ha detto che non si conosce ancora il rapporto rischio/beneficio e su questo gli scienziati stanno ancora lavorando. La dose efficace per prevenire il cancro non si conosce e nessun medico vi consiglierà un terapia anti-tumore a base di Aspirina. Solo in un gruppo di pazienti con il tumore al colon è già stata studiata la mutazione e quindi è stato accertato che l’Aspirina è una terapia consigliata perché riduce il rischio di recidive.