Assegno Unico 2022: a chi è rivolto, requisiti, come richiederlo e a quanto ammonta

0
Assegno Unico 2022 a quanto ammonta, come richiederlo, come fare la domanda

L’assegno unico universale è un contributo economico destinato a tutte le famiglie che, all’interno del loro nucleo, presentano un figlio che abbia un’età massima di 21 anni o un figlio disabile per cui, in questo caso, non è previsto un limite di età. Si tratta di una misura economica pensata per andare incontro a tutte le difficoltà che possono essere protagoniste della gestione di un figlio, soprattutto se disabile, per quel che concerne cure, sostentamento e tanto altro ancora. Nel capire che cosa sia l’assegno unico universale, è fondamentale approfondire a chi sia rivolto, come richiederlo e a quanto ammonta. 

Che cos’è l’Assegno Unico Universale?

L’assegno unico universale è stato pensato come sostegno economico per famiglie che hanno, all’interno del loro nucleo familiare, un figlio che abbia un’età inferiore a 21 anni, o figli che presentano forme di disabilità per cui, in questo caso, non sono presenti limiti di età. In base alla propria situazione reddituale, dimostrata attraverso la presentazione del modello ISEE (anche se non obbligatoriamente), l’assegno unico universale sarà destinato attraverso cifre differenti alle diverse famiglie.

La definizione di unico riguarda il fatto che l’assegno sia destinato una tantum, sulla base delle predisposizioni normative, mentre la dicitura di universale riguarda la possibilità di destinare l’assegno, anche se in misura minima, a tutte le famiglie che presentano figli a carico, anche se superano la soglia di €40000 di ISEE prevista all’interno dei requisiti.

Chi può richiedere l’Assegno Unico Universale?

A questo punto, è importante approfondire chi può ottenere l’assegno unico universale, sulla base dei requisiti e dei soggetti che potranno godere del contributo economico. L’assegno unico universale è destinato a tutti i nuclei familiari che presentano determinate condizioni che dovranno essere, necessariamente, rispettate. La prima condizione riguarda il carico di figli: l’assegno, infatti, viene destinata ad ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, decorre a partire dal settimo mese di gravidanza.

Inoltre, l’assegno viene destinato per ciascun figlio maggiorenne a carico fino al compimento dei 21 anni, a condizione che il figlio in questione frequenti un corso di formazione scolastica o professionale presso un’università, cioè un corso di laurea; svolga un tirocinio o un’attività lavorativa che assicuri un reddito complessivo inferiore a €8000 annui; sia registrato come disoccupato o in cerca di lavoro presso servizi pubblici per l’impiego o, infine, svolga il servizio civile universale. Ultimo requisito affinché si possa ottenere il sostegno economico dell’assegno unico universale è avere figli con disabilità a carico, in questo caso senza limiti di età o altri requisiti secondari.

Requisiti per presentare la domanda di Assegno Unico Universale

Tra gli altri requisiti da rispettare per presentare la domanda di Assegno Unico Universale, ci sono i seguenti, che indicano che il soggetto richiedente:

  • sia cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione europea o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, oppure sia cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, oppure sia titolare di permesso unico di lavoro autorizzato a svolgere un’attività lavorativa per un periodo superiore a sei mesi o titolare di permesso di soggiorno per motivi di ricerca autorizzato a soggiornare in Italia per un periodo superiore a sei mesi;
  • sia soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia;
  • sia residente e domiciliato in Italia;
  • sia o sia stato residente in Italia per almeno due anni, anche non continuativi, ovvero sia titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale.

Come fare la domanda per Assegno Unico 2022

Per richiedere il servizio economico dell’assegno unico 2022, bisognerà accedere direttamente al servizio presso il portale dell’INPS. Una volta cliccato su accedi al servizio, presente sul sito ufficiale dell’INPS, si potrà accedere al portale in quanto genitori, richiedendo o la simulazione dell’importo, o accedendo direttamente al servizio attraverso i dati del proprio SPID. Dopo aver fornito l’autorizzazione con SPID, si potrà accedere alla domanda.

La compilazione della domanda avviene sulla base dell’inserimento dei dati anagrafici del figlio per cui si vuole richiedere il contributo universale; nel caso in cui, all’interno del nucleo familiare, siano presenti più figli minorenni o minori di 21 anni ma con requisiti precedentemente presi in considerazione, la domanda potrà essere effettuata, all’interno dello stesso servizio, per più volte, per ognuno dei figli per cui si vuole richiedere il contributo economico. una volta inseriti tutti i dati anagrafici del figlio ho dei figli per cui si vuole ricevere sostegno, bisognerà salvare la domanda e inoltrarla attraverso il portale dell’INPS.

Come richiedere l’Assegno Unico 2022

In alternativa, la domanda per l’Assegno Unico 2022 potrà essere realizzata secondo le seguenti modalità:

  • contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile, con la tariffa applicata dal gestore telefonico);
  • tramite enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti gratuitamente dagli stessi.

Quando si può richiedere l’Assegno Unico?

La domanda per l’assegno unico 2022 può essere presentata in due trance differenti, in base alla tipologia di contributo che si vuole ricevere. Essendo un contributo annuale, le date in cui richiedere la domanda possono essere diverse, ma i pagamenti saranno destinati in un’unica soluzione sulla base delle mensilità previste. Per tutte le domande presentate a gennaio e febbraio 2022, i pagamenti saranno ottenuti a partire da marzo 2022, mentre per le domande successive bisognerà aspettare almeno il 30 giugno, o, almeno, il mese successivo dalla presentazione della domanda.

A quanto ammonta l’Assegno Unico Universale 2022?

L’Assegno Unico Universale viene destinato attraverso cifre differenti e maggiorazioni, che dipendono dalla tipologia di presentazione della domanda e dalla situazione del figlio o dei figli per cui si effettua la domanda. Facendo riferimento alla seguente tabella, si può capire a quanto ammonta l’Assegno Unico Universale 2022.

Assegno Unico 2022 a quanto ammonta, importi assegno unico