Bonus psicologo 2022: come richiederlo, requisiti, a chi spetta e a quanto ammonta

0
Bonus psicologo 2022 a quanto ammonta, come richiederlo, requisiti

Approvato dal decreto milleproroghe a seguito di una serie di contestazioni e polemiche che erano nate online e offline, il bonus psicologo 2022 è una realtà ormai certa. Si tratta di una misura pensata per tutti coloro che hanno ricevuto danni psicologici consistenti dallo scoppio della pandemia e non solo, che potranno usufruire di una consistente somma di denaro da destinare al proprio psicologo, per il pagamento di una seduta. Le indicazioni relative all’ottenimento del bonus psicologo devono ancora essere chiarite da parte del Ministero della Salute ma, al di là delle precisazioni tecniche, si può già fare riferimento ad alcune indicazioni teoriche relative all’ottenimento del bonus. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a tal proposito.

Bonus psicologo 2022: a chi spetta?

Il bonus psicologo 2022 è una misura pensata per tutti coloro che hanno ricevuto danni psicologici consistenti dalla pandemia o da qualsiasi altra materia di natura comportamentale, emotiva e non solo. Confermato a seguito di una serie di polemiche, che avevano riguardato la decisione del governo italiano di non investire in materia psicologica e medica, il bonus sarà destinato a tutti coloro che hanno un effettivo bisogno di assistenza anche dal punto di vista monetario, non potendo accedere a psicologi e terapeuti a causa di un costo che, seguendo la media nazionale, non può essere sostenuto da tutti.

La misura è stata pensata per i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, dal momento che – statisticamente – gli effetti della pandemia e del distanziamento sociale sono stati avvertiti soprattutto in questa fascia di età. Si tratta di una misura aggiuntiva pensata per giovani maggiorenni, a cui è stata destinata anche la Carta Nazionale Giovani, che permette di ottenere sconti e incentivi per diverse realtà di riferimento.

Requisiti per ottenere il bonus psicologo 2022

L’unico requisito richiesto per ottenere il bonus psicologo 2022 riguarda la fascia di reddito. Il bonus è stato pensato, infatti, per tutte quelle persone che hanno difficoltà nel rapportarsi ad un terapeuta, a causa dei costi di una singola seduta che non possono essere sostenuti da parte di tutti. Per questo motivo, l’unico requisito necessario affinché si possa ottenere il bonus è avere un reddito pari o inferiore a 50.000 euro. 

L’interrogativo maggiormente richiesto, a proposito del bonus psicologo 2022, riguarda l’ammontare in euro del bonus previsto dal governo e approvato dal decreto milleproroghe. Si è ancora lontani da una precisazione relativa alle fasce di reddito che possono accedere il bonus: per questo motivo, la sensazione più diffusa è quella di una redistribuzione del bonus in base al proprio reddito di riferimento, mostrato in fase di presentazione della domanda.

In ogni caso, per quel che concerne la situazione del bonus approvato tramite decreto, i fondi stanziati ammontano a circa 20 milioni di euro, che dovrebbero essere distribuiti tramite voucher dal valore di 600 euro. La cifra è indicativa di una media nazionale degli psicologi che, per una singola seduta terapeutica, chiedono il pagamento di circa 50 euro. Per questo motivo, il bonus psicologo potrebbe comportare la realizzazione di ben 12 sedute in maniera gratuita: si tratta, sicuramente, di una misura non del tutto risolutiva ma, comunque, in grado di fornire respiro a chi ne ha bisogno.

Come richiedere il bonus: documenti da presentare

Non sono state ancora stabilite le linee guida, da parte del Ministero della Salute, relative all’ottenimento del bonus psicologo 2022. Immaginando che le stesse rispettino quelle che, generalmente, si utilizzano per accedere a bonus o incentivi per fasce di reddito, di sicuro bisognerà presentare una domanda all’interno della quale inserire – a margine dei propri dati anagrafici – anche un riferimento ISEE per l’anno corrente (o per l’anno redditi attualmente in vigore), oltre che la motivazione per cui si richiede l’assistenza psicologica.

Non è ancora chiaro se, nell’ambito della propria domanda, dovranno essere inserite delle certificazioni mediche o psicologiche che attestino l’effettivo bisogno di bonus da utilizzare presso psicologi di riferimento; in alternativa, il bonus potrebbe sì essere destinato a chiunque rispetti i requisiti della domanda, ma solo sotto forma di voucher utilizzabile esclusivamente presso psicologi.