Quarta dose in Italia si farà? Tutte le novità del vaccino anti-Covid

0
Quarta dose vaccino in Italia, per chi sarà obbligatoria e chi deve farla

In occasione di una riunione straordinaria tenuta da parte dell’Agenzia del farmaco statunitense in occasione del 29 marzo 2022, è stata approvata la quarta dose vaccinale per tutti i cittadini americani che abbiano un’età superiore ai 50 anni; si tratterà, secondo i test che sono stati effettuati per la maggior parte in Israele, di una seconda dose booster che permetterà, così come la prima, di avere una copertura vaccinale ulteriore e, soprattutto, di sviluppare una resistenza, da parte dell’organismo, fondamentale nei confronti del Coronavirus e di tutte le sue varianti. A seguito della verifica ufficiale dell’efficacia del vaccino, è stata approvata la quarta dose negli Stati Uniti e, stando a quanto riportato dai principali quotidiani, anche l’Europa e, di conseguenza, l’Italia si adeguerà alle condizioni punto; tutto ciò che c’è da sapere a proposito della quarta dose del vaccino in Italia.

Quarta dose del vaccino somministrata a cittadini americani: quali sono le risposte?

Somministrata ad un numero di individui campione, la quarta dose del vaccino, nonché seconda dose booster anti-Covid, ha offerto degli effetti positivi e delle risposte convincenti da parte dell’Agenzia del farmaco statunitense. Sono 274 gli individui che hanno avuto modo di ricevere la seconda dose booster, nonché quarta dose del vaccino anti-Covid. 154 persone hanno ricevuto una dose Pfizer, mentre 120 ne hanno ricevuto una Moderna. Tutti questi individui, secondo il report dell’Agenzia del farmaco statunitense, hanno già sviluppato degli anticorpi contro il Coronavirus, non soltanto nella sua forma originaria, ma anche per quel che concerne le varianti delta e omicron.

Stando a quanto sancito anche sulla base delle precedenti vaccinazioni, non sono stati identificati dei problemi nel corso della verifica della seconda dose booster. Tutti gli studi, in ogni caso, sono stati condotti su persone che hanno un’età maggiore di 18 anni, per quanto l’autorizzazione da parte dell’Agenzia del farmaco statunitense c’è anche per persone che hanno almeno 12 anni.

Anche in Italia ci sarà la quarta dose del vaccino anti-Covid?

A seguito dell’approvazione della quarta dose del vaccino anti-Covid, nonché della seconda dose booster che è stata somministrata ad alcuni cittadini americani e che, conseguentemente, sarà oggetto di somministrazione a tutti gli over 50 degli Stati Uniti, anche l’Europa si adegua alle misure prese dall’Agenzia del farmaco americana. La commissaria alla salute dell’Unione Europea ha dichiarato che sia le vaccinazioni che i richiami devono continuare anche in Europa, adeguandosi a quanto realizzato negli Stati Uniti.

Per ottenere l’ufficialità che ci sarà anche una quarta dose in Italia, bisognerà aspettare l’ok da parte della commissione europea, che stabilirà quali sono i soggetti che, necessariamente, devono ricevere il secondo booster e la quarta dose del vaccino anti-Covid; con molta probabilità, però, tutti i soggetti fragili, gli over 50 per cui è ancora valido l’obbligo vaccinale e gli operatori del settore sanitario dovranno effettuare la quarta dose anti-Covid.