5 Cose da sapere sulla Cannabis Light

0
cannabis light

La cannabis light rappresenta una soluzione legale e sicura con cui viene adoperata la canapa, pianta diffusa in Italia da millenni e importata dall’Oriente. Nonostante le diverse proprietà e benefici si trova spesso al centro di discussioni e pregiudizi. Motivo per cui siamo qui per fare chiarezza, mostrandoti 5 cose da sapere sulla canapa light.

1)  Un’origine millenaria

L’origine della canapa è pare risalire a ben 8.000 anni fa, quando la pianta veniva utilizzata in Cina, Tibet e Giappone. In Europa è arrivata intorno al 500 d.C e veniva adoperata sia in campo erboristico sia per la fabbricazione dei tessuti, economici e resistenti. In Italia era coltivata soprattutto al Centro-Nord ed ha conosciuto un periodo di decadenza a partire dal secondo Novecento.

2)  Che cos’è la cannabis light?

La canapa light è normativizzata secondo una precisa disciplina legislativa e si caratterizza per il contenuto di sostanza psicoattiva inferiore allo 0,2% e non superiore allo 0,6%. L’uso, in questo modo, risulta positivo per la salute e non porta a dipendenza. La canapa light è consentita solo ai maggiorenni e si trova presente in diversi prodotti che vanno da quelli cosmetici a soluzioni erboristiche, solo per fare degli esempi.

3)  Dove si trova la canapa light?

La cannabis light si trova in vendita presso diversi tipi di attività, comprese le parafarmacie. Non mancano gli shop dedicati e i negozi online come puracbd, che si distingue per una canapa 100% naturale e interamente lavorata in Italia, dal seme al prodotto finito. Sono presenti tre varietà di canapa ma quella ammessa per la cannabis light è solo una, la sativa.

4)  Quali sono gli usi della canapa light

I prodotti che vedono l’impiego della canapa light sono diversi a seconda del modo in cui si trova impiegata la pianta, ovvero sotto forma di semi o di olio. I campi che vedono l’uso della canapa light sono:

  • Cosmetica.
  • Erboristeria.
  • Agricoltura con, tra l’altro, concimi naturali ed ecologici.
  • Alimentazione. La canapa è un ingrediente particolarmente valido per la salute e risulta compatibile anche per chi soffre di celiachia.
  • Edilizia.
  • Abbigliamento. I capi in canapa si caratterizzano per essere altamente traspiranti e confortevoli ma anche resistenti. La canapa si sposa, inoltre, perfettamente insieme al cotone il quale la rende più elastica e meno rigida, dandole un’ulteriore dinamicità.
  • Cartoleria. La carta di canapa è diventata pregiata ma storicamente è stata per secoli piuttosto diffusa nell’uso comune.

La canapa è utilizzata in erboristeria in diversi ambiti, grazie alle numerose proprietà che presenta. Se vuoi saperne di più leggi il prossimo paragrafo.

5)  Le proprietà della canapa light

La canapa si caratterizza per diverse proprietà, nello specifico antinfiammatorie, immunostimolanti e antiossidanti. La canapa è quindi adatta non solo nel caso di trattamento del dolore, come ad esempio nel caso di malattie respiratorie, cardiovascolari, ma anche artrite e dolori muscolari.

Dal punto di vista delle patologie è utile confrontarsi con il proprio medico anche perché esiste un tipo di canapa, la cosiddetta canapa medica, che presenta un’efficacia ulteriore rispetto alla cannabis light e può essere utilizzata solo previa prescrizione sanitaria. La canapa light risulta, invece, di uso comune nel trattamento di stress, stati di alterazione del sonno nonché come integratore alimentare.