Caldo record: Halloween estivo e Coppa del Mondo di sci annullata

0
Si registrano temperature fino a 12 gradi sopra la media per il mese di ottobre, che non è mai stato così caldo: preparativi per un Halloween quasi estivo.

Si registrano temperature fino a 12 gradi sopra la media per il mese di ottobre, che non è mai stato così caldo: preparativi per un Halloween quasi estivo.

Le temperature per Halloween nelle diverse regioni italiane

L’estate quest’anno non solo è iniziata in anticipo, ma non accenna a finire: da maggio a novembre temperature sopra la media stagionale.

Per Halloween dimenticate cioccolata calda e plaid, in alcune regioni si raggiungeranno temperature estive, con massime ancora tra i 26 e i 28 gradi.

Per quanto riguarda il nord Italia, in Liguria sono previsti picchi di 30 gradi, mentre in Alto Adige si registreranno addirittura 26 gradi, con temperature più elevate nelle basse colline.

Nel sud Italia le temperature saranno tali da poter tornare in spiaggia, si parla di valori record: 30-31 gradi.

Monster di Halloween: di cosa si tratta

Le temperature record non riguarderanno solo l’Italia, ma anche il Marocco, la Spagna mediterranea e il sud della Francia, generando il cosiddetto Monster di Halloween: le temperature, sia minime che massime, saranno mediamente più alte di 10 gradi rispetto agli standard stagionali.

L’anticiclone africano, dopo aver interessato le regioni meridionali dell’Europa, si sposterà altresì verso il Circolo Polare Artico, costituendo così un’anomalia preoccupante.

Nonostante le alte temperature, dal satellite sono visibili segnali autunnali, ormai a più di un mese dall’inizio della stagione, con la vegetazione che cambia aspetto e le foglie che assumono una colorazione marrone.

L’annullamento delle gare di scii per mancanza di neve

Fa ancora troppo caldo per sciare: sono state perciò cancellate diverse discese previste dalla Coppa del Mondo di sci.

Dovevano tenersi tra Svizzera e Italia, segnando un evento storico: per la prima volta la partenza e l’arrivo avrebbero riguardato due paesi diversi: appunto, Svizzera e Italia.

Le gare dovevano essere quattro – due maschili e due femminili – e sono state tutte annullate poiché le condizioni meteo non le consentono: fa troppo caldo e non c’è abbastanza neve.