L’importanza delle fascette serracavo nella manutenzione elettrica

0

Le fascette serracavo sono uno strumento particolarmente utile nell’ambito della manutenzione elettrica, in quanto permettono di mantenere in modo ordinato qualsiasi circuito elettrico. Esistono diverse tipologie di fascette, così da adattarsi alla perfezione ad ogni possibile situazione d’impiego, ma in generale tutte le fascette sono strumenti molto efficaci, duraturi nel tempo e in grado di garantire un fissaggio permanente o quasi. Il rendimento di questi strumenti è poi letteralmente eccezionale se comparato con il rapporto qualità prezzo ottimale.

Gran parte delle fascette più comuni sono realizzate in nylon detto 6.6, ovvero con un materiale molto resistente, solitamente disponibile in diverse colorazioni e misure sia in larghezza che in lunghezza. A prescindere dalla tipologia di fascetta, tutte hanno il merito di essere semplici da applicare e anche da sganciare. Inoltre quando vengono utilizzate per mantenere ordinato un quadro elettrico, hanno anche il pregio di rendere più semplici e di più rapida lettura, anche altre tipologie di intervento future. In generale quindi sono uno strumento molto prezioso per la loro grande utilità, adatto ad utilizzi molteplici sia in ambito professionale, industriale ma anche per quanto riguarda l’agricoltura o le attività domestiche.

Tipologie di fascette

Come è facile intuire, le fascette si dividono in modelli tra loro differenti per caratteristiche tecniche e modalità di utilizzo. Le fascette dette standard si contraddistinguono per la presenza di un unico elemento autobloccante attraverso la filettatura e l’occhiello di inserimento. Queste fascette sono monouso, nel senso che una singola fascetta non può essere riaperta e in caso di necessità dovrà essere tagliata e poi sostituita con una nuova.

Vi sono poi sul mercato anche delle tipologie di fascette riapribili, ovvero utilizzabili per più volte perché hanno l’utilità di permettere l’inserimento di nuovi fili, in un secondo momento, all’interno di una stessa fascetta. Riutilizzabili sono poi anche le fascette con attacco a vite, necessarie per fissare dei collegamenti che potrebbero essere soggetti a una sollecitazione esterna, come ad esempio alcuni tubi idraulici di piccola taglia.

Tra le più utilizzate troviamo poi quelle con un montaggio a innesto, pensate per essere inserite direttamente all’interno di un pannello e quelle autoadesive che servono invece per fissaggi estremamente semplici e al tempo stesso veloci. Molto utili risultano anche quelle a doppio bloccaggio, utilizzate dove è necessario separare dei cavi, senza ricorrere all’uso di diverse fascette. Infine possono differire anche per materiale di realizzazione, come nel caso delle fascette in acciaio inox. Queste possono essere di colore nero e arricchite con carbonio, per ottenere una maggiore resistenza ai raggi solari diretti e una migliore durata nel tempo.

Vantaggi dell’utilizzo delle fascette

Le fascette da elettricista, talvolta dette anche serracavi o di cablaggio vengono comunemente utilizzate per moltissime attività, non soltanto dagli elettricisti. Il loro utilizzo divenuto ormai comune è dovuto ai tantissimi vantaggi che possono offrire, come ad esempio:

  • Lunga durata nel tempo.
  • Facilità di applicazione e rimozione.
  • Costo molto contenuto.
  • Massima resistenza.
  • Garantiscono l’ordine.
  • Sono facili da sostituire.

Il grande merito di questo strumento è quello di poter svolgere una funzione molto importante, con uno strumento dal funzionamento molto semplice e al tempo stesso sicuro. Possono essere applicate in qualsiasi ambiente e soprattutto in ambito elettrico sono indispensabili perché permettono di avere un quadro elettrico in ordine, in modo da rendere più semplici anche i futuri interventi.

La loro rottura accidentale è molto difficile e poco frequente, in quanto possono resistere anche a sollecitazioni particolarmente pesanti. Al tempo stesso però le fascette possono essere rimosse facilmente in qualsiasi occasione, tranciandole con un semplice taglierino o con delle comuni forbici.