Sciopero generale martedì 8 marzo 2022: treni, metro, tram e bus a rischio

0
Sciopero generale martedì 8 marzo 2022, treni, metro, bus e tram non disponibili

Martedì 8 marzo 2022 sarà una giornata particolarmente ostica per pendolari e viaggiatori, a causa dell’organizzazione di uno sciopero generale che riguarderà diversi settori. Chiaramente, tra le realtà maggiormente interessate dallo sciopero c’è quella dei trasporti nelle principali città italiane, che saranno bloccate per quel che concerne treni, metro, tram e bus. Lo sciopero è stato organizzato da diverse sigle sindacali, tra cui Cub, Cobas, Si Cobas, Slai Cobas, Sgb, Usb e Us. Ecco quali saranno i rischi per tutti coloro che viaggiano in treno, metro, tram e bus.

Sciopero martedì 8 marzo Milano: treni, metro e bus a rischio

Lo sciopero a Milano organizzato l’8 marzo 2022 riguarderà la maggior parte dei trasporti pubblici, tra i quali spiccano treni Trenord, metro, bus e tram. Si tratta di una situazione particolarmente complicata per la maggior parte dei cittadini milanesi, dal momento che le sigle Osr Orsa Ferrovie, rsu 1A Pdm e Rsu 1b Pdb hanno aderito allo sciopero proclamando una sospensione del servizio per ben 18 ore. In virtù delle sigle precedentemente menzionate, inoltre, dovrebbero essere fermi anche i servizi di Atm, Trenord e Trenitalia. 

I disagi riguarderanno la maggior parte dei servizi; le metropolitane dovrebbero essere garantite almeno fino alle 18, orario in cui potrebbe esserci una sospensione della maggior parte dei servizi. A rischio le linee bus 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433, oltre che Smart Bus, negli orari  8:45 e le 14:59 e dopo le 18. Le fasce di garanzia previste 5:30 alle 8:44 e dalle 15:00 alle 17:59.

Sciopero Trenord a Milano: orari in cui si potrà utilizzare il servizio

La maggior parte dei disagi relativi allo sciopero generale a Milano l’8 marzo del 2022 riguarderà il servizio Trenord, che effettuerà fermate e garantirà la percorrenza solo in alcune fasce di garanzia previste. E’ stato direttamente il servizio, attraverso una sua nota, ad avvertire i cittadini: “Si avvisa che per la giornata dell’8 marzo, in concomitanza con uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private, dalla mezzanotte alle 21 è stato indetto anche uno sciopero delle RSU aziendali. Pertanto, i servizi Regionale, Suburbano, Aeroportuale e la Lunga Percorrenza potranno subire variazioni e/o cancellazioni”.

I treni garantiti viaggeranno nelle due fasce orarie 6 – 9 e 18 – 21; tuttavia, i treni garantiti sono solo quelli il cui viaggio è previsto con partenza successiva alle 6 e arrivo entro le 9, con la stessa predisposizione anche per gli orari serali. Per i collegamenti da e per l’aeroporto saranno stabiliti autobus a Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per collegamenti aeroportuali tra “Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto” (senza fermate intermedie).

Sciopero treni e metro a Roma l’8 marzo: tutte le info

Così come tutte le grandi città italiane, anche Roma sarà colpita dallo sciopero generale dell’8 marzo 2022. La Capitale vedrà la maggior parte dei suoi servizi fermi, a causa di un’adesione allo sciopero da parte di tutti i lavoratori dei servizi cittadini ed extracittadini. Lo sciopero durerà 24 ore e coinvolgerà bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo, oltre che le linee bus extraurbane. Per questo motivo, spostarsi da e per la Capitale, oltre che all’interno della città di Roma, sarà particolarmente difficile.

Per la maggior parte dei lavoratori saranno garantite delle fasce di percorrenza, nelle quali sarà possibile prendere treno, metro, bus e tram. I servizi potranno essere utilizzati fino alle 8.30 dell’8 marzo 2022 e dalle 17 alle 20 della stessa giornata, in cui ci saranno tre ore a disposizione per spostarsi all’interno della realtà cittadina. I lavoratori sono tenuti a tornare in servizio 30 minuti prima della fine dello sciopero e, ovviamente, anche durante le fasce di garanzia precedentemente citate. Per i lavoratori notturni, invece, sarà garantito lo sciopero nella notte tra il 7 e l’8 marzo 2022.

Perché si sciopera a Roma?

Lo sciopero generale a Roma è uno dei più disagianti, per quel che concerne la dinamica dei trasporti, dal momento che richiama la maggior parte dei lavoratori nel settore dei trasporti a incrociare le braccia. Non solo, dal momento che i disagi riguarderanno anche scuole materne e asili nido, per quanto la conferma di sospensione del servizio non ci sia stata del tutto.

La sigla sindacale USB ha ribadito le motivazioni dello sciopero a Roma, all’interno di una nota ufficiale: “Sono passati 6 anni dalla scommessa di quel primo sciopero generale del 2017, che per la prima volta dopo tanti anni uscì dalla retorica di una ricorrenza rituale per illuminare tutti i nessi che ruotano intorno alla vita delle donne. Da allora molte cose sono cambiate ma soprattutto sono state rese tangibili dalla pandemia, che, come una cartina al tornasole, ha reso evidente e incontrovertibile quello che da sempre denunciamo: l’Italia come Paese fondato sul welfare familistico, che estrae incredibile valore economico dal lavoro di cura delle donne. L’Italia come Paese dove ogni giorno che passa si allarga la forbice retributiva, si creano rapporti di forza ricattatori nei posti di lavoro aumentando così il fenomeno delle molestie e che è disposto a sacrificare sull’altare della produzione e del profitto vite, sogni, speranze”.

Sciopero generale a Napoli: i servizi che non funzioneranno

A Napoli, a differenza di altre città italiane, la maggior parte dei servizi cittadini sarà garantita. Non è ancora arrivata la conferma relativamente ai servizi di metropolitana, dal momento che anche i lavoratori del settore Atm dovrebbero aderire allo sciopero lasciando la possibilità di utilizzare le linee metro nelle fasce di garanzia previste (già indicate precedentemente per Roma).

A scioperare, sicuramente, saranno le linee vesuviane Eav, che permetteranno di utilizzare i servizi cittadini dalle ore 6:18 alle ore 8:02 e dalle ore 13:18 alle ore 17:32. Non dovrebbero esserci problemi per quel che riguarda treni, tram e bus.

Sciopero martedì 8 marzo Torino: info utili

Lo sciopero generale a Torino martedì 8 marzo 2022 coinvolgerà totalmente il servizio USB, relativamente a tutti i trasporti cittadini. Per quanto riguarda il servizio GTT, che permette di utilizzare diversi servizi all’interno del capoluogo piemontese, invece, saranno garantiti i seguenti servizi:

  • Servizio urbano-suburbano, metropolitana, assistenti alla clientela, personale addetto ai centri di servizi al cliente: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15;
  • Servizio extraurbano e servizio ferroviario (SfmA Borgaro-Aeroporto-Ceres): da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30:
  • Servizio ferroviario (Sfm1 Rivarolo-Chieri): dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

Sciopero generale a Firenze: servizi disponibili

Lo sciopero generale riguarderà anche Firenze che vive particolari disagi, dal momento che la maggior parte dei servizi cittadini dovrebbe aderire allo sciopero previsto. I servizi Gest  dovrebbero scioperare dall’inizio del servizio alle 6.30, oltre che nelle fasce orarie che vanno dalle 9.30 alle 17.00 e dalle 20.00 fino alla fine del servizio. Negli orari non indicati sarà possibile utilizzare i servizi in questione.

Sciopero martedì 8 marzo 2022 a Bologna: info utili

Ultima città italiana da prendere in considerazione per lo sciopero di martedì 8 marzo 2022 è Bologna, nella quale sciopereranno i servizi automobilistici e filoviari Tper per 24 ore, pur rispettando le fasce di garanzia previste. Lo sciopero ci sarà dalle 8.30 alle ore 16.30 e dalle ore 19.30 a fine servizio.